Sabato 03 Dicembre 2016 | 10:38

LUCI SPENTE

Black out in città, evacuata una palazzina

Esplode un cavo nella cabina di Ravenna sud, al buio tutta la zona tra lo stadio e la questura. La sede della polizia ha potuto contare comunque sul generatore. Il buio è durato un'ora

Black out in città, evacuata una palazzina
RAVENNA. A causa di un black out elettrico, nella tarda serata di giovedì la parte sud-ovest della città è rimasta al buio per un’ora nel giorno di festa. Tutto a causa di un guasto che ha interessato la rete di trasformazione della media tensione e che ha costretto ad evacuare la palazzina all’interno della quale era presente la centralina saltata: gente in strada fino alle 23. Sul posto, oltre ai tecnici dell’Enel, anche i vigili del fuoco e le forze dell’ordine.
Senza corrente numerose abitazioni della zona ma anche la Questura che, per garantire le emergenze, ha però potuto fare affidamento sul generatore di corrente che ha consentito di ovviare al problema. Nessuna ripercussione anche per l’ospedale, non interessato dal guasto ma che in ogni caso avrebbe potuto contare su sistemi di sicurezza analoghi a quelli della Questura che avrebbero consentito lo svolgimento della normale attività.
A determinare le luci spente, sarebbe stato un doppio guasto vicino alla cabina primaria di Ravenna sud, ma si esclude un atto vandalico.
Erano le 22 circa quando le luci si sono spente nel quartiere a ridosso di viale Berlinguer e strade limitrofe, compreso alcune abitazioni a lato della Ravegnana. Circa 350 le famiglie rimaste senza luce per un’oretta circa, compresa la Questura, che ha comunque potuto contare sul gruppo elettrogeno interno che l’ha tenuta “accesa” per tutta la durata del black out. Minuti tesi invece per i residenti della palazzina che si staglia sulla cabina: hanno sentito un’esplosione, poi l’odore di bruciato. E finché la zona non è stata messa in sicurezza, hanno dovuto rimanere in strada.
Cosa ha determinato l’interruzione di corrente, i tecnici dell’Enel lo hanno capito quasi subito: si è trattato di un doppio guasto vicino alla cabina primaria Ravenna sud in via Valsugana. E’ escluso sia stato invece un atto vandalico o un sabotaggio: il cavo sarebbe “esploso” in maniera del tutto accidentale. Enel ha prima isolato la cabina e poi corretto il guasto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000