Domenica 04 Dicembre 2016 | 13:14

Più letti oggi

MILANO MARITTIMA

Grave dopo un pugno in faccia

Arrestato l'aggressore: è un pugile. Ricoverato al Bufalini un 40enne forlivese

Grave dopo un pugno in faccia

RAVENNA. Un solo colpo. Un diretto al volto che gli ha spaccato il setto nasale e lo ha buttato al “tappetto”, in questo caso non un ring ma l’asfalto di fronte alla sala giochi “Dollaro” nel cuore della Milano Marittima da bere. Ora A. L., 40 anni, forlivese lotta tra la vita e la morte all’ospedale Bufalini di Cesena, ha il naso rotto e la base del cranio fratturata.

A stenderlo un 23enne tunisino residente a Zola Predosa, Hilmi Louhichi, di professione guardia giurata all’aeroporto di Bologna ora senza contratto, ma anche pugile amatoriale.

Louhichi è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di lesioni personali gravissime, ma non è escluso che il pubblico ministero di turno della procura di Ravenna, Letizia Ciriello, aggravi la sua posizione contestandogli anche il tentato omicidio.

Quello che è successo alle 5.30 di ieri mattina è stato interamente ripreso proprio dalle telecamere del locale davanti al quale è avvenuta la lite. In quelle immagini si vede il 40enne mentre camminava con passo un po’ incerto nei pressi dei videogiochi del “Dollaro”. Come riveleranno gli esami in ospedale il forlivese nel corso della serata ha bevuto qualche bicchiere di troppo, tanto che a un certo punto comincia a urinare davanti a una delle macchinette elettroniche. In quel momento passa il giovane tunisino - anche lui è solo - il ragazzo nota la scena e lo riprende per quel gesto poco civile. Dalle immagini non si sentono le parole, ma il 40enne evidentemente non la prende bene e reagisce anche lui a parole. A quel punto il tunisino si “mette in guardia” proprio come fanno i pugili veri e fa partire un solo colpo. E’ abbastanza per far crollare A. L. che sbatte anche la testa. Qualcuno vede un uomo per terra e chiama i soccorsi. Poco dopo arrivano anche i carabinieri. Il medico dell’ambulanza capisce che la situazione è critica e il ferito viene trasportato a Cesena nel reparto di rianimazione. La prognosi è riservata. L’udienza di convalida dell’arresto si terrà questa mattina a Ravenna.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000