Sabato 10 Dicembre 2016 | 06:01

MATTINATA AD ALTA TENSIONE

Si presenta all'Inail con un coltello

Provvidenziale intervento dei carabinieri

 Si  presenta all'Inail con un coltello

RAVENNA. Si è presentata all’Inail con un coltello nascosto nella borsa la donna bloccata ieri mattina dai carabinieri. Impossibile sapere se la signora intendesse utilizzarlo contro di sé come affermato quando i militari si sono accorti dell’arma o se intendesse minacciare gli impiegati con cui da tempo i rapporti erano tesi. Restano però inquietanti il fatto che la donna - poi sottoposta ad un trattamento sanitario obbligatorio - avesse una lama nella borsa e i possibili risvolti che avrebbe potuto prendere la vicenda senza il tempestivo intervento del personale in divisa.

Una mattinata ad alta tensione quella vissuta ieri nella sede di viale Farini dove si è presentata la signora che aveva una questione aperta in relazione al riconoscimento della percentuale di invalidità attribuitale in seguito ad un incidente stradale. Aspetto già in passato al centro delle doglianze della donna, tornata nuovamente nell’ufficio per far valere le proprie ragioni. Quando è stato il suo turno, i toni si sono alzati e il fatto che in quel momento la sala piuttosto affollata ha reso opportuno l’intervento della forza pubblica.

Una pattuglia dei carabinieri della stazione di via Alberoni si è così portata immediatamente sul posto. All’arrivo dei militari la donna stava inveendo contro il personale e nel tentativo di riportare la calma e permettere all’ufficio di proseguire l’attività, gli uomini in divisa hanno cercato di sentire entrambe le versioni in un’altra stanza che potesse garantire una maggiore privacy.

Ma durante il trasferimento la donna ha avuto un mancamento ed è stata fatta accomodare su una sedia. Le sono anche stati chiesti i documenti, ma quando la borsa si è aperta i militari hanno notato la presenza all’interno di un grosso coltello. Quando ha capito che i carabinieri si erano accorti dell’arma, la signora ha cercato di prenderla manifestando propositi autolesionisti. Temendo una reazione sconsiderata, non solo verso di sé ma anche nei confronti delle altre persone presenti, uno dei carabinieri ha bloccato la sua mano mentre il collega ha sorpreso alle spalle la signora impedendo che la situazione potesse degenerare. (gi.ro.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000