Venerdì 09 Dicembre 2016 | 00:59

DAL TRAMONTO ALL'ALBA

Il centro resta sveglio per la Notte d'Oro

Decine di spettacoli dalle 17 alle 5 di domattina. In piazza del Popolo, Giuliano Palma in concerto

Il centro resta sveglio per la Notte d'Oro

(Foto Fiorentini)

RAVENNA. Mostre e teatro, poesie e racconti, mosaici e musica e spettacoli in ogni angolo del centro. Ravenna rimane sveglia stasera per la Notte d'oro: 12 ore di esibizioni e appuntamenti culturali e l'appuntamento clou sarà il concerto di Giuliano Palma in piazza del Popolo dalle 22.30. Spazio ad altri grandi protagonisti come Ivano Marescotti, Moni Ovadia, e l'omaggio a Dante Alighieri.

Tutto pronto, dunque, per la nona Notte d'Oro dalle 17 alle 5 di domattina. Quattordici iniziative dedicate al racconto e alla poesia per tutti, bambini compresi: ai più piccoli sono infatti dedicati la festa di Le Arti della Marionetta, alle 18 alle Artificerie Almagià, con inaugurazione della nuova stagione teatrale, e la narrazione “Racconti e meraviglie” con oggetti e figure di Vladimiro Strinati, alle 20.30 negli Antichi Chiostri Francescani di via Dante Alighieri. Poesia e solidarietà, grazie allo spettacolo “Dalla Romagna alla Liguria… in un Respiro”, con Ivano Marescotti, la Bandeandrè e Cristiano Colinelli, dedicato a Raffaello Baldini e Fabrizio De Andrè (alle 21, al teatro Rasi) il cui ricavato sarà destinato alla ricerca scientifica sulle malattie polmonari. Il tradizionale appuntamento di RavennaPoesia vede quest’anno protagonista Moni Ovadia (alle 21, Palazzo dei congressi di largo Firenze) che getterà il suo sguardo sui poeti ellenici della contemporaneità e rifletterà su che cosa è stata la Grecia del lontano passato. E dalle 18 piazza San Francesco sarà teatro delle “Invasioni poetiche” di Livia Santini. Anche Dante sarà protagonista della Notte d’Oro. Lo si potrà ammirare nella mostra del Mar “Divina Commedia. Le visioni di Dorè, Scaramuzza, Nattini”, aperta per l’occasione dalle 18 alle 23 con ingresso gratuito; e nello spettacolo video mapping 3D di Andrea Bernabini “Universali presenze. Inferno”, dalle 21 negli Antichi Chiostri Francescani. Nell’aula magna della Classense si potrà invece visitare dalle 14 alle 21 (alle 18 visita guidata) la mostra “La biblioteca dell’architetto Camillo Morigia – I libri, le incisioni, i disegni all’origine del progetto del sepolcro dantesco”. Quella che si vivrà stanotte sarà una “Ravenna fantastica”, come il titolo della mostra di Onorio Bravi che sarà inaugurata alle 17 nella Manica Lunga della Classense, con la partecipazione del poeta Nevio Spadoni (alle 21 visita guidata, apertura fino alle 22). Sarà invece dedicata a progetti innovativi per dare vita a spazi abbandonati in Italia, Francia e Irlanda un’altra mostra,“Témoignages”, dalle 17 a mezzanotte nella sede storica del Tiro a segno, via Cavalcoli 9. Con questo appuntamento la Notte d’Oro amplia i suoi confini rispetto al perimetro del centro storico, così come con lo spettacolo “Amore e anarchia” di Teatro delle Albe - Drammatico Vegetale, alle 21 nella sede di Vulkano, in via Cella 261 a San Bartolo. Tornando in centro, alle 19 nella sala multimediale del Museo dantesco sarà presentato il libro “Esco” di Carla Muzzioli Cocchi. Altri due appuntamenti riguarderanno il festival internazionale del fumetto di realtà Komikazen, quest’anno dedicato a “La linea della crisi”; dalle 19 alle 23 nelle cantine di palazzo Rava incontri con i disegnatori greci e performance dal vivo; dalle 22 alle 2 apertura della galleria Mirada di via Mazzini 83.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000