Sabato 01 Ottobre 2016 | 10:40

Più letti oggi

PERICOLO SOTTO L'ASFALTO

Sprofondano due strade in poche ore

La prima voragine larga quattro metri, su via Bonifica. La seconda su via Beltrami. La causa: tubature rotte

 Sprofondano due strade in poche ore

RAVENNA. Le strade sopra, il vuoto sotto. Si rompe una conduttura dell’acqua su via Bonifica e la strada sprofonda, a poca distanza da dove, nel 2011, una voragine improvvisa inghiottì un’auto su viale Manzoni. I carabinieri di Lido Adriano intervengono in tempo e subito dopo aver transennato l’avvallamento, la strada si apre su un grosso buco: tragedia sfiorata per le auto in transito sulla trafficata via verso il mare, eppure proprio in quel punto, su quella strada, per ieri e oggi erano previsti alcuni lavori di manutenzione ordinaria, ora rinviati a dopo che Hera avrà aggiustato la condotta idrica rotta. Poche ore dopo, sempre sulle strade di Ravenna, si apre un’altra fessura da tutt’altra parte: su via Beltrami. Un’apertura “piccola” a vederla, larga quanto un tombino, ma inquietante: basta affacciarsi, per vedere il vuoto.

Il primo allarme, su via Bonifica, è arrivato all’una circa della notte quando un passante ha chiamato i carabinieri segnalando uno strano e ampio avvallamento sulla strada, stretta ma trafficata, che porta a Lido Adriano. I carabinieri sono arrivati sul posto e hanno chiuso la via al traffico: pochi istanti dopo l’avvallamento si è aperto e sulla strada si è aperta una voragine, larga quasi tutta l’ampiezza della via, quattro metri circa. Un dislivello di quasi mezzo metro che avrebbe potuto inghiottire un’auto. A causare il forte dissesto, la rottura di una condotta idrica del diametro di 50 centimetri, «una delle più grandi presenti nel Comune di Ravenna, e a seguito della quale la pressione dell’acqua nelle località di Fosso Ghiaia, Porto Fuori e altre a sud della città ha subito un forte calo - ha fatto sapere ieri mattina Hera -. I tecnici di Hera sono intervenuti immediatamente, per mettere in sicurezza la zona e sono attualmente impegnati nella riparazione della rottura al fine di ripristinare il servizio e la piena funzionalità della rete idrica della zona». “Congelati” anche i lavori pubblici di manutenzione stradale che, sulla via, erano in programma proprio per ieri e oggi, e che ora Palazzo Merlato ha fatto slittare alla settimana prossima. «Attualmente la strada è chiusa al traffico per consentire i lavori di sistemazione della tubazione e, salvo ulteriori imprevisti, la prossima settimana verrà nuovamente chiusa al traffico per due giorni per l’intervento di manutenzione annunciato», spiegano dal Comune.

Storia simile l’apertura su via Beltrami.

Anche in quel caso, l’allarme è arrivato prima ai carabinieri che hanno poi richiesto l’intervento della Municipale, intervenuta per chiudere il tratto del “buco” spalancatosi proprio sotto le strisce pedonali. Anche in quel caso, fanno sapere i tecnici del Comune, la “colpa” dovrebbe essere di una tubatura rotta: Hera è intervenuta subito ripristinando il guasto e la fessura è stata riasfaltata. Non c’è stato bisogno di chiudere la strada ma è bastato transennarla il tempo dei lavori. Episodi «non normali - si limitano a dire da Palazzo Merlato - ma che su 1.400 chilometri di strada possono capitare».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000