Giovedì 29 Settembre 2016 | 07:01

LA SCUOLA E' PER TUTTI

Le sarte della solidarietà

Grembiuli e zaini non più utilizzati vengono riportati a nuova vita per chi ha più bisogno

Le sarte della solidarietà

RAVENNA. Era in fase sperimentale nel 2014, ora il progetto del Tavolo della povertà del Comune “Tutti i bambini vanno a scuola!!” è diventato una realtà che intercetta il bisogno delle famiglie e attiva una sorta di catena della bontà che vede impegnate le signore della sartoria Auser, Croce Rossa e il dormitorio Re dei Girgenti. Ma nonostante gli sforzi c’è bisogno di aiuto: l’appello dell’assessore Giovanna Piaia rivolto alle scuole e alle famiglie perché i grembiuli e gli zaini non più utilizzati dagli alunni possano essere donati in vista della ridistribuzione a famiglie svantaggiate, al momento non copre una domanda in crescita. Così la raccolta, partita dopo la fine dell’anno scolastico, non terminerà in giugno come previsto ma proseguirà per tutto il mese di luglio nella sede della Caritas di piazza Duomo. Lo scorso anno sono stati distribuiti 360 grembiuli e 140 zaini; al momento la prima raccolta svolta all’interno delle scuole è del tutto insufficiente, ma la macchina della solidarietà non si ferma, grazie al prezioso lavoro di associazioni e volontari. Il materiale raccolto verrà infatti lavato nei locali del dormitorio Re dei Girgenti, per essere poi consegnato al gruppo sartoria Auser per i necessari lavori di rammendo e cucito. Una volta rigenerati i grembiuli, la Caritas provvederà entro l’inizio del prossimo anno scolastico alla distribuzione, mentre la Croce Rossa si attiverà per lavare e sistemare gli zaini. «Devo ammettere - spiega l’assessore Piaia - che per ora la raccolta non è andata bene, senza vergogna dobbiamo dire che a Ravenna la povertà c’è, e serve l’aiuto di tutti. Basta pensare all’amore che le signore dell’Auser mettono nel recuperare i grembiuli, consegnati perfettamente piegati e profumati». «Le famiglie che chiedono aiuto sono in aumento - spiega la presidente dell’Auser Mirella Rossi - e tra queste aumentano i cittadini italiani. Nel mese di agosto riproporremo con il Tavolo delle povertà l’iniziativa nei supermercati di raccolta di materiale scolastico nuovo da distribuire alle famiglie bisognose». Una disponibilità piena che si ritrova nel laboratorio di sartoria dell’Auser, dove una ventina di signore si ritrova abitualmente due volte a settimana per condividere prove di ricamo, tombolo, macramè, ma che nel mese di agosto si dedica completamente al recupero dei grembiuli. «L’estate scorsa - assicura Prima Bandini - abbiamo sistemato oltre 300 grembiuli, è stato un gran lavoro, non siamo neanche andate in ferie. Ora siamo già pronte a ricevere il materiale». Il punto di consegna di grembiuli e zaini da regalare è la sede della Caritas piazza Duomo 13, dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 13 e il sabato dalle 8,30 alle 12.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000