Mercoledì 07 Dicembre 2016 | 23:16

PAURA PER UN PICCOLO DI 3 ANNI

Esce in strada in pigiama di notte in cerca della sua mamma

Bambino salvato dai carabinieri. La donna era in casa ma il figlioletto non l'aveva vista

 Esce in strada in pigiama di notte in cerca della sua mamma

RUSSI. Svegliatosi nel cuore della notte voleva la mamma. E non vedendola, nonostante la donna fosse in casa (dormiva in un'altra stanza dopo averlo messo nel suo lettino), è andato a cercarla fuori.

Il piccolo esploratore - 3 anni appena - è uscito in pigiama e a piedi nudi iniziando ad aggirarsi da solo nelle strade di Russi che, data l'ora, le 2 del mattino, erano ovviamente deserte. A quel punto sarebbe potuto succedergli di tutto; rischiava di essere investito, di imbattersi in qualche malintenzionato, di farsi male cadendo accidentalmente o di essere sopraffatto dal freddo, considerate le temperature non proprio primaverili di questi giorni. Per sua fortuna, invece, ha incontrato sulla sua strada i carabinieri di Russi.

I militari, impegnati in uno dei consueti servizi notturni di controllo del territorio, lo hanno visto mentre transitavano in piazza Farini e si sono subito prodigati per soccorrerlo, portandolo al caldo e tranquillizzandolo.

Al personale dell'Arma è bastato fare qualche domanda per capire di chi fosse figlio. Pochi istanti dopo hanno suonato al campanello di casa, che si trovava lì vicino. Ad aprire, una madre assonnata che si domandava chi potesse essere a quell’ora. Quando ha aperto, vedendo il figlio insieme ai carabinieri è sbiancata.

La donna era infatti convinta che il figlioletto fosse nella sua stanza dove lo aveva addormentato qualche ora prima. Invece il piccolo era riuscito ad allontanarsi senza che se ne accorgesse a causa di un malfunzionamento della serratura, come gli stessi militari hanno appurato.

In pratica, pur essendo chiusa con tanto di mandata a chiave, la porta si apriva senza difficoltà dall'interno. Una vicenda a lieto fine che, proprio per via del meccanismo difettoso, non dovrebbe implicare strascichi penali per la donna che ha ringraziato più volte i carabinieri per avergli riportato il piccolo sano e salvo.

Probabilmente il bimbo aveva visto compiere quel gesto dal genitore oppure, dopo essere riuscito a spalancare la porta, è stato attirato da qualche rumore che l'ha indotto ad uscire. Fatto sta che, con gli stessi indumenti con cui dormiva sotto il piumone, è andato in strada, incamminandosi per le vie del centro. Vista l’età è impossibile dire se intendesse recarsi in qualche posto che conosceva o se abbia seguito qualcosa che ha attratto la sua curiosità. Ma una volta fuori si è smarrito. Il caso ha voluto che tra tutte le possibili insidie si sia imbattuto in una pattuglia in servizio nella zona. Quando i militari lo hanno notato, spaventato e in cerca della mamma, verosimilmente si era allontanato da poco tempo da casa. (gi.ro.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000