Domenica 02 Ottobre 2016 | 00:19

Più letti oggi

MALTEMPO NEL RAVENNATE

L'acqua invade le case: 13 persone evacuate coi gommoni

Neve nel faentino, alberi caduti e black out

L'acqua invade le case: 13 persone evacuate coi gommoni
.

RAVENNA. Continua l'ondata di maltempo che si è abbattuta con violenza anche sul territorio ravennate. La situazione dalla notte è di massimo allarme. Proprio nella notte – quando era atteso il picco dell'alta marea – il mare, spinto dal forte vento di bora, ha invaso i lidi. La situazione più grave si è registrata a Lido di Savio dove l'acqua nell'abitato ha raggiunto un metro di altezza e i vigili del fuoco hanno portato in salvo i residenti che si trovavano nelle situazioni più critiche – 13 persone - usando gommoni. Allagati anche Lido di Classe e Lido Adriano, mentre a Marina di Ravenna l'acqua ha invaso la zona del molo. Critica anche la piena del Bevano, specie nel tratto a mare. Situazione analoga a Cervia, con almeno 30 centimetri d'acqua a Milano Marittima e molte case allagate.

In città anche la Darsena sì è allagata a causa della tracimazione del Candiano. Evacuato lo stabilimento della Versalis completamente allagato e bloccata via delle Industrie. Sempre in zona l'allagamento della pineta e il forte vento stanno causando la caduta di molti alberi. Restando in zona nord, è tracimato anche il canale a Nord delle Bassette; un escavatore è al lavoro in queste ore per rinforzare gli argini. E' stata comunque disposta la chiusura della Romea Nord. In città tutti i corsi d'acqua sono al limite, preoccupa la Lama. Allagate tutte le campagne del forese sud, zona Ville Unite e Disunite, in particolare la zona di San Zaccaria. E' riunito da questa mattina presto il Comitato operativo della Protezione civile del Comune di Ravenna.

Il Faentino si è risvegliato sotto un'abbondante nevicata; molti anche in questo caso gli alberi caduti. A Brisighella alcune zone sono rimaste anche senza corrente. Il sindaco Malpezzi ha disposto che nelle scuole l'attività didattica sia ridotta al minimo per permettere a chi ne avesse la possibilità di tenere i figli a casa. Resta critica la situazione per quanto riguarda gli allagamenti: a valle di Faenza, in particolare nelle zone di Pieve Cesato, Granarolo e Reda, diverse strade risultano allagate e il Comune sta provvedendo a chiuderle. Il sindaco raccomanda di mettersi in strada solo se strettamente necessario.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000