Lunedì 05 Dicembre 2016 | 19:42

AUTO CONTRO FURGONE

Violento scontro, muore un 69enne

Grave incidente stradale ieri pomeriggio a Ca' di Lugo, lungo la via S.Andrea

 Violento scontro, muore un 69enne
Insieme...

LUGO. Terribile incidente stradale ieri pomeriggio lungo via Sant’Andrea a Ca’ di Lugo. A perde la vita è stato il 69enne Luigi Zambrini. Abitava in via Mensa a Chiesanuova, frazione di Conselice, con la moglie Antonietta e la figlia Valeria. Insieme al fratello era il titolare della Mai Meccanica, azienda di meccanica e movimento terra la cui sede rimane lungo la Selice.

Attorno alle 16 la vittima stava percorrendo l’arteria al volante di un Renault Kangoo con direzione di marcia San Potito-Ca’ di Lugo. Per cause e dinamica ancora da chiarire da parte degli agenti della polizia municipale, intervenuti sul posto per effettuare i rilievi, si è schiantato lateralmente contro un furgone che proveniva dalla direzione opposta.

Lo scontro è avvenuto all’altezza del civico 50 della Sant’Andrea. Il furgone cassonato era un Iveco Daily, alla cui guida era il 41enne L.M., lughese. L’urto è risultato particolarmente violento, tanto che a seguito dell’impatto la vettura è praticamente volata via, a cinquanta metri di distanza, adagiandosi a ruote all’aria nel fossato sul lato opposto rispetto alla direzione di marcia tenuta. Il 69enne è morto sul colpo. Inutili sono stati i soccorsi, arrivati a bordo di due ambulanze: i sanitari non hanno potuto far altro che constatare il decesso. Vano anche il sopraggiungere dell’elimedica, fatta decollare con urgenza dalla base operativa di Ravenna: arrivato nei pressi, il velivolo è stato fatto rientrare.

Sul posto sono stati fatti convergere anche i mezzi e gli uomini dei vigili del fuoco, chiamati a dare una mano nelle operazioni di recupero del corpo dell’uomo, restato esanime all’interno dell’abitacolo del proprio veicolo, e per provvedere alla messa in sicurezza dei mezzi incidentati.

Gli agenti della Pm della Bassa Romagna, intervenuti con quattro pattuglie e guidati dal comandante Roberto Faccani, oltre a procedere ai rilievi di legge, hanno gestito anche la viabilità: la strada è rimasta chiusa fino a sera inoltrata a causa del fatto che il furgone, in seguito all’impatto con l’auto, si era intraversato, rendendo di fatto impossibile la circolazione. Rimossi i veicoli coinvolti nel sinistro, l’arteria è stata riaperta regolarmente al traffico locale.

Della vicenda è stato informato il magistrato di turno, Stefano Stargiotti, mentre i mezzi sono stati sequestrati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000