Venerdì 09 Dicembre 2016 | 14:24

Più letti oggi

 

GIUSTIZIA

Le pene non espiate

Il vocabolario Zingarelli dà questa definizione della parola ERGASTOLO: pena detentiva consistente nella privazione della libertà personale "per tutta la vita".Vi pare che il sig. Vallanzasca abbia espiato i quattro...

GIUSTIZIA

Le pene
non espiate

Il vocabolario Zingarelli dà questa definizione della parola ERGASTOLO: pena detentiva consistente nella privazione della libertà personale “per tutta la vita”.

Vi pare che il sig. Vallanzasca abbia espiato i quattro ergastoli a lui comminati ? E che dire riguardo al pluriomicida sig. Gagliano che grazie a soli tre ergastoli ha usufruito anche del permesso premio ? E’ possibile che nessuno si renda conto che una siffatta giustizia induca taluni a commettere crimini per il semplice fatto che, male che vada e cioè che sia arrestato, le pene sono talmente blande per cui vale la pena provarci. E che dire del direttore del carcere di Marassi che sarà punito con un semplice trasferimento d’incarico. Viene quindi spontaneo chiedersi, ma di quale colpa bisogna macchiarsi per essere licenziati? Tutto questo si può spiegare con l’impunita’ concessa ai “ladroni” dei bagagli negli areoporti che, incredibile a dirsi dopo avere commesso svariati furti furono reintegrati nelle medesime mansioni e di nuovo reiterarono lo stesso tipo di reato. Queste persone, anziché avere il salario garantito dovrebbero provare quanto è difficile guadagnarsi da vivere mettendosi in proprio, lasciando il posto a persone oneste e meritevoli che cercano vanamente un lavoro .

Grazie dell’ attenzione

Antonio Pasi

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000