Venerdì 09 Dicembre 2016 | 14:27

Più letti oggi

 

APPELLO

Riportiamo a casa Girone e Latorre

Signor direttore, allego il testo in oggetto che il 6 c.m. ho inviato al sindaco Lucchi e alla presidente del C.C. signora Rita Ricci.

Ai Capigruppo Consiliari C/o la Presidenza del Consiglio Comunale

Oggetto: Istanza per un appello in favore di Salvatore Girone e Massimiliano Latorre.

Gentili Signore, Egregi Signori, il 19 febbraio p.v. saranno due anni dalla cattura dei nostri militari; una prigionìa ingiusta e per questo inaccettabile. Da allora le cronache hanno relazionato la scorrettezza delle autorità locali militari e politiche ad iniziare dall’ambiguo invito a rientrare nel porto di Kochi della Enrica Lexie e così arrestare i due fucilieri.

Quanto emerso nel tempo, a partire dagli iniziali verbali della Guardia Costiera di Kochi e dai filmati delle tv locali, all’affondamento del peschereccio coinvolto e la cremazione delle vittime, altri particolari probatori inequivocabili come la posizione della nave in acque internazionali, alla presenza di altre navi con guardie armate a bordo, la non corrispondenza del calibro dei proiettili, ecc., ha acclarato la buona fede dei nostri evidenziata dalla dignità e senso dell’onore militare accettando di tornare in India dopo la licenza in Patria.

Ciò premesso, chiedo, come cittadino, che venga messa al voto all’Odg di un prossimo Consiglio questa mozione diretta alle Autorità nazionali e ai ministri competenti, sollecitando i loro interventi per giungere alla liberazione nonché allontanare il sospetto che sia in qualche modo impedita dalla risoluzione del contratto per gli elicotteri Agusta Westland che peraltro sarà deciso dall’arbitrato internazionale, ma chissà quando.

Rinnoverete così la solidarietà espressa con il voto a favore del 20 dicembre 2012 che, sono certo, avrà la giusta considerazione.

 

Sergio Villa

Cesena

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000