Sabato 03 Dicembre 2016 | 20:41

CULTURA

L'unico, vero "oro bianco"

Questa volta Sgarbi ha ragione: si fa venire dall’Olanda un quadro bellissimo del Vermeer (“La ragazza dall’orecchino”), si spendono soldi e nessuno si accorge che a Bologna, dove avviene la mostra, ci sono opere d’arte di valore uguale se non superiore a quello dell’Olandese.

E’ vero! Io da solo, senza spendere un centesimo, ho coinvolto decine di studenti liceali affinché mostrassero con diapositive e didascalie le bellezze di Rimini.

A questa operazione ho dato il titolo: “RIMINI: PICCOLA ATENE”.

Quanti, fra 100 riminesi DOC ,saprebbero dire dove siano le opere di Cagnacci, Trentanove, Carracci, Paolo Veronese, Bitino da Faenza; un quadro di S.Cecilia, di San Disma…?

Allora rimandiamo indietro Vermeer? No, ma sfruttiamo a fondo le enormi giacenze di opere d’arte che già abbiamo, coinvolgiamo gli studenti affinché siano essi a mostrarcele e torniamo a far sì che il nostro Paese, così depresso, torni al suo vero e unico “oro bianco”: la Cultura.

 

 

Romano Nicolini

Rimini

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000