Mercoledì 07 Dicembre 2016 | 09:39

LAVORO

Disoccupazione e privilegi

Disoccupazione giovanile 41,60% - Disoccupazione totale 12,70%.

Due dati confermati e pubblicati dall’ISTAT. Due percentuali che devono far riflettere seriamente sull’inefficienza del Governo e della Casta Politica.

A Roma, mentre la fame imperversa nelle famiglie italiane, continuano a giocare: Tassa sulla casa sì, tassa sulla casa no - Elezioni sì, elezioni no - Bipolarismo sì, bipolarismo no e altri fatti di pura demenza e squallore!

Non parliamo poi dei Responsabili delle Regioni, dove ormai è palese la “verità” sul loro... lavoro! Per i Politici conta solo la poltrona a cui sono “incollati”, il potere decisionale e il clientelismo. D’altronde, persone - se così le possiamo ancora definire - che hanno stipendi mensili superiori al reddito annuo di un operaio o di un impiegato, non hanno certo la preoccupazione di dare un futuro ai loro figli. Non a caso leggiamo che si laureano nelle più costose facoltà italiane e straniere, che gli vengono assegnati posti e ruoli che i nostri figli non avranno mai, liquidazioni che rasentano la follia per un solo anno di lavoro. Probabilmente sono “particolarmente dotati”, “una classe superiore”, “un quoziente d’intelligenza elevatissimo” (alcuni li abbiamo anche conosciuti...) per cui meritano veramente i POSTI che vanno ad occupare. Ma i loro compagni di Scuola e di Università come li considerano veramente? Cosa pensano di loro? Come li accettano nell’ambito della partecipazione allo studio? Come li vedono e li giudicano, sapendo che SOLO per loro tutte le porte sono aperte? Anche se da sempre si dice che gli errori dei padri non devono ricadere sui figli, in un momento così delicato è possibile che LORO STESSI non si facciamo un esame di coscienza nei confronti dei loro compagni e dei loro amici?

Oppure già vivono di privilegi e di mancati realistici confronti? Sarebbe “interessante” conoscere la verità!

Pier Luigi Cignoli

Rimini

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000