Giovedì 29 Settembre 2016 | 20:41

DOPO LA PETIZIONE

No alle case in via Kolbe, retromarcia della giunta

No alle case in via Kolbe, retromarcia della giunta

IMOLA. Marcia indietro della giunta Manca. Annullato il progetto di edificazione dell’area di via Kolbe. La pressante campagna portata avanti dai comitati cittadini e dal forum Cappuccini evidentemente ha dato i suoi frutti. Solo ieri proprio contro la case in via Kolbe erano state consegnate 1.600 firme. Ebbene proprio oggi, giorno dell’apertura delle buste con le offerte presentate alla Sicim per l’acquisto del terreno (assieme a quelli di via Montericco e via Zara), la giunta ha comunicato di aver «ritirato l’edificabilità» che verrà spostata «su un’altra area, a partire da quelle già previste dal Psc adottato». Un dietrofront che non vale per le aree di via Montericco e via Zara. Ma allo stesso tempo, sempre per quanto riguarda via Kolbe, «con i cittadini del quartiere Cappuccini sarà avviato un confronto per individuare comunque un uso pubblico dell’area verde». La giunta proporrà «l’ampliamento della zona di sgambatura per cani o, in alternativa, una destinazione ad orti urbani, al fine di accentuarne la valenza sociale e di comunità».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000