Mercoledì 16 Agosto 2017 | 15:33

AUTODROMO

Il 2013 ancora più rumoroso del 2012

Il Comitato autodromo e il M5Srendono noti i dati fino a ottobre

Il 2013 ancora più rumoroso del 2012

IMOLA. L’anno è finito, i dati, almeno quelli certificati che il Comitato Autodromo divulga sempre solo nel momento in cui c’è anche la forma sotto dell’Arpa, si fermano per ora al 2 ottobre 2013. e quello che dicono è che il 2013 è stato ancora più rumoroso. «Se il 2012 si era chiuso con 75 giornate di sforamento certificate dall’Arpa - fa notare Eddi Dolcetti del Comitato autodromo - il 2013 andrà oltre le 84. Per ora abbiamo i dati solo fino al 2 ottobre, ma in calendario abbiamo segnato via via anche altre date e ora attendiamo le certificazioni. Se il direttore dell’autodromo Pietro Benvenuti dichiara ad alcuni giornali locali che il 2013 è stato meno rumoroso, vogliamo che si sappia che non è affatto così». I dati fin qui forniti dall’Arpa, che si fermano appunto al 2 ottobre, certificano 84 sforamenti, 59 dei quali concessi in deroga e 25 giornate di superamento dei limiti senza alcuna autorizzazione.

«Da certificare avanzano poi i dati dei fonometri rilevati in altre 12 giornate nel mese di ottobre -aggiunge il Movimento 5 stelle di Imola -, perché non si sono ancora trovati i dieci minuti necessari a calcolarli con il software, del resto, come si dice, c’erano le feste di mezzo... Questo porterà il totale degli sforamenti probabilmente a 96, di gran lunga il nuovo record storico dell’autodromo». E il M5S incalza: «Come mai in questo anno si sono rilevati dati poi certificati falsi dall’Arpa? Come mai non si è ancora convocata la commissione autodromo richiesta da noi a novembre? Come mai non vengono resi noti i dati dei rilevamenti effettuati nella scuola adiacente?».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000