Giovedì 29 Settembre 2016 | 10:25

FESTIVAL DEL FOLCLORE

Imola si riempie dei colori del mondo

Per sette giorni gruppi da Croazia, Russia e Serbia

Imola si riempie dei colori del mondo

IMOLA. E’ uno degli appuntamenti più importanti dell’estate per il circondario imolese, dove porta i colori del mondo: giunto ormai alla 24esima edizione, torna dal 25 al 31 luglio il Festival Internazionale del Folclore. L’evento, organizzato e gestito dal Gruppo folkloristico canterini e danzerini romagnoli Turibio Baruzzi di Imola, vedrà quest’anno ospiti i gruppi Ensemble croatian cultural-artistic company “Osijek 1862” dalla Croazia, la Cossack Ensemble Volnaya Step dalla Russia e il Folklore Ensemble Saint George’s Church dalla Serbia.

La possibilità di conoscere le diverse culture del pianeta è sempre un’esperienza unica ed entusiasmante, grazie ai gruppi partecipanti, che ormai in ventiquattro anni di storia sono più di un centinaio e tutti di altissimo livello artistico. L’evento però vuole essere anche portatore di un messaggio di pace: tutte le culture devono essere rispettate e apprezzate per la loro unicità. La manifestazione è patrocinata dalla Regione, dalla Provincia di Bologna, dal nuovo Circondario Imolese e dalla Città di Imola.

Il programma. La serata di apertura sarà in piazza della Rocca a Dozza venerdì prossimo. Sabato e domenica la faranno subito da protagoniste le due grandi serate imolesi che si svolgeranno come ormai vuole la tradizione alla Rocca Sforzesca (sabato sarà aperto al pubblico fino a esaurimento di posti, domenica l’appuntamento è riservato alla Banca di Imola e vi si potrà accedere solo con l’invito). Finiti gli impegni imolesi si ripartirà lunedì 28 luglio alla volta di Mordano (loc. Bubano) in piazza Cassani e martedì 29 a Massa Lombarda in piazza Matteotti. L’edizione 2014 vedrà il ritorno dello spettacolo sul palco di Castel San Pietro Terme in piazza XX Settembre il 30 luglio. Chiuderà l’edizione, con la sua seconda partecipazione alla rassegna, Riolo Terme il 31 luglio nel centro storico. Non bisogna dimenticare poi la sfilata dei gruppi di sabato 26, con partenza prevista alle 10 da via Mazzini, di fronte alla polizia. I gruppi concluderanno la passeggiata nel centro storico imolese con una breve esibizione e animazione che coinvolgerà anche il pubblico (in caso di maltempo le manifestazioni imolesi si svolgeranno al Teatro “Ebe Stignani”, ingresso libero fino a esaurimento dei posti). Anche quest’anno i gruppi faranno visita domenica alle case di riposo imolesi.

I gruppi ospiti. Croazia - Ensemble Croatian Cultural-Artistic Company “Osijek 1862”: fondato nel 1862 racchiude in sé la moltitudine di tradizioni che contraddistinguono la Croazia, da sempre un territorio di incontri multiculturali tra popoli. Russia - Cossack Ensemble Volnaya Step: proviene dalla città di Stavropol, ai confini col Caucaso. Attraverso liriche e danze acrobatiche racconterà le tradizioni della propria regione, culla del popolo guerriero dei cosacchi. Serbia - Folklore ensemble Saint George’s Church: il gruppo serbo è stato fondato nel 2001 e proviene da Belgrado, considerato l’epicentro della musica balcanica. E’ un territorio orgoglioso di un folklore antico: le prime testimonianze risalgono ai viaggiatori arabi e bizantini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000