Mercoledì 16 Agosto 2017 | 15:33

CASALFIUMANESE

Edilcarpentieri, presidio davanti alla Provincia per scongiurare 41 licenziamenti

BOLOGNA. Una trentina di operai della Edilcarpentieri di Casalfiumanese, ha presidiato questa mattina, la sede della Provincia di Bologna dove sindacati, azienda e istituzioni si sono riuniti per raggiungere l’accordo teso a sospendere la procedura di licenziamento avviata a novembre scorso per 41 lavoratori del reparto carpenteria. L’azienda «vuole ristrutturare lasciando a casa tutto il comparto della carpenteria - spiega Sonia Bracone, sindacalista della Fillea Cgil di Imola - tenendo solo quello dell’edilizia, per la progettazione che a sua volta però subirà tagli nel prossimo futuro». Una prima procedura di licenziamento era partita a luglio, ricorda la segretaria della Fillea, seguita da un accordo siglato in Provincia per l’utilizzo degli ammortizzatori sociali. Scaduti questi, però, l’azienda ha ribadito di voler procedere con i 41 licenziamenti. Questa mattina è stato redatto un nuovo accordo, al quale mancano però ancora le firme in calce, che prevede il ricorso ad altri tre mesi di cassa integrazione in deroga che eviterà quindi i licenziamenti nell’immediato e garantirà ancora reddito per questo periodo ai lavoratori ma che non cambia le intenzioni del prossimo futuro dell’azienda.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000