CASTEL SAN PIETRO

Camionista si addormenta con la sigaretta accesa, tir distrutto a Castel San Pietro

L'uomo si è appisolato e la cenere è finita sul sedile. Salvo conducente e carico, motrice devastata dalle fiamme

21/08/2018 - 12:42

Camionista si addormenta con la sigaretta accesa, tir distrutto a Castel San Pietro

La motrice distrutta nel rogo

CASTEL SAN PIETRO. Camionista si addormenta con la sigaretta in mano e la cabina va in fumo. Ha rischiato davvero grosso l'autotrasportatore che lunedì sera si è appisolato vicino al casello autostradale di Castel San Pietro. Verso le 23.30 alla centrale operativa dei carabinieri di Imola sono arrivate le prime segnalazioni da parte di automobilisti in transito che avevano notato le fiamme. Sul posto si sono portati i militari di Sesto Imolese che hanno appurato che la cabina di un’autocisterna carica di latte era stata distrutta da un incendio provocato dal camionista, un 60enne italiano, che si era addormentato al posto di guida con la sigaretta in mano. Quando l'autotrasportatore si è accorto che il sedile lato passeggero stava bruciando era ormai troppo tardi per tamponare la situazione. L'uomo è uscito illeso, nessuna conseguenza anche per il carico di latte, mentre la motrice è andata completamente distrutta.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c