IMOLA

Mercatone Uno: firmato con i sindacati l’accordo per oltre duemila lavoratori

I dipendenti dei 55 punti vendita passeranno alla Shernon Holding, entro il 2022 previsti 300 nuovi posti

01/07/2018 - 14:20

Mercatone Uno: firmato con i sindacati l’accordo per oltre duemila lavoratori

IMOLA. Mercatone Uno e di Shernon Holding Srl hanno siglato coi sindacati di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs l’intesa sulla procedura di cessione dei punti vendita.

L’accordo, come informano i sindacati, prevede il passaggio di 2.019 lavoratori dipendenti dei 55 punti vendita, della sede di Imola e delle società di logistica, servizi e trading, acquisiti dalla Shernon Holding Srl. L’intesa prevede anche il diritto di prelazione nelle assunzioni per i lavoratori dei negozi oggetto di cessione e impegna Shernon Holding a creare 300 nuovi posti di lavoro entro il 2022 al raggiungimento degli obiettivi di crescita e sviluppo contenuti nel piano di rilancio. Ai lavoratori sarà applicato il contratto nazionale del terziario, distribuzione e servizi Confcommercio.

Shernon Holding applicherà inoltre la programmazione trimestrale del lavoro domenicale su base volontaria «fino ad un massimo di 22 domeniche lavorate all’anno». I dipendenti di Mercatone Uno non trasferiti saranno collocati in cassa integrazione a zero ore fino al 13 gennaio 2019, «data entro la quale avrà efficacia la cessione». Proseguirà il 5 luglio il confronto con la direzione di Cosmo SpA, società attiva in Italia ed all’estero con negozi a marchio Globo, che acquisirà 13 negozi Mercatone Uno modificando radicalmente il core business aziendale.

Per il segretario nazionale della Fisascat-Cisl Vincenzo Dell’Orefice «l’intesa raggiunta con Shernon ha consentito di coinvolgere il maggior numero dei lavoratori dipendenti dei negozi oggetto di passaggio, preservando, in molti punti vendita, gli originali livelli occupazionali. Anche nella sede di Imola è stato rivisitato al rialzo il numero dei profili amministrativi trasferiti. Ora - aggiunge - è necessario compiere ogni sforzo possibile per migliorare il piano di salvaguardia occupazionale di Cosmo Spa che allo stato riguarderebbe 196 unità sui complessivi 566 alle dipendenze dei punti vendita Mercatone Uno oggetto di cessione». Mercatone Uno «continuerà ad essere un marchio radicato nell’ambito territoriale in cui è nato», aggiunge il segretario generale della Fisascat Cisl Davide Guarini. «Sara’ necessario raggiungere una intesa equilibrata anche con la direzione di Cosmo Spa, un altro importante potenziale acquirente, per concludere nel miglior modo possibile una vertenza complessa e delicata che dura ormai da troppo tempo».

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere Romagna

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c