Extra è il magazine estivo del Corriere Romagna dal 1994

IMOLA

Iscrizioni in prima: boom di richieste per la Sante Zennaro

"Overbooking" anche ai Cappuccini. Ma ci sono plessi in cui le domande sono inferiori ai posti disponibili

18/02/2018 - 13:21

Iscrizioni in prima: boom di richieste per la Sante Zennaro

IMOLA. Quattro scuole primarie a tempo pieno, Montebello, Pulicari, Sante Zennaro e Pedagna, una a tempo modulare, Cappuccini, e la media Orsini. Queste i plessi che hanno ricevuto più domande rispetto ai posti che avevano messo a disposizione. Sebbene si sia di fronte a graduatorie provvisorie, ecco al momento il quadro che emerge dalle iscrizioni per elementari e medie.

Andando in ordine di istituto, non si registrano problemi per l’Ic 1, l’intercomunale (tra Imola e Mordano) “del forese”, che comprende Sesto Imolese, San Prospero, Sasso Morelli, Bubano e Mordano. Qui tutte le domande sono state accolte, e ci sono ancora margini pressoché in ogni plesso.

Tornando in città, all’Ic2 si è riempita al primo colpo la primaria Casadio, scuola di riferimento per la zona industriale e la frazione di Chiusura, accogliendo un alunno in più dei 23 inizialmente previsti dal bando. Per l’altro tempo pieno dell’istituto comprensivo, il Carducci, le domande arrivate sono state 32, su un totale di 50 posti. Si è invece riempita subito la primaria a tempo modulare Marconi, aprendo le proprie porte a 49 iscritti, cinque in più dei 44 del bando.

Situazione di eccedenze nelle due scuole a tempo pieno dell’Ic4. Alle Pelloni Tabanelli sono arrivate 58 domande, ma la scuola ne può prendere 50. Alle Pulicari di esuberi ce ne sono 14, quando il plesso ne può accogliere 25. La scuola a tempo modulare Campanella di posti liberi ne ha ancora: su 45 alunni dichiarati nel bando, al momento le domande pervenute sono state 16.

Boom di richieste, quasi 100, per il tempo pieno della scuola Sante Zennaro, plesso facente parte dell’Ic5. Per 63 bambini il nuovo anno scolastico inizierà in questo istituto. Rimangono fuori invece le altre 34 domande. Al contrario, alle scuole a tempo modulare Rodari ci sono ancora 18 posti liberi (29 gli accolti sui 44 posti dichiarati nel bando).

Diverso il discorso per la scuola Cappuccini, anch’essa a tempo modulare, ma facente parte dell’Ic6. A fronte delle 46 domande accolte (una in più dei 45 posti dichiarati in origine), ce ne sono 17 non soddisfatte. E se l’esubero ha destato sorpresa, dato che solitamente nel plesso di via Villa Clelia non c’era bisogno di attivare una graduatoria, altrettanto sorprendente è la situazione della scuola Rubri di Zolino. Essendo una scuola a tempo pieno, la tendenza finora era quella di riempirsi lasciando anche qualcuno fuori. Quest’anno invece su 75 posti disponibili gli iscritti sono 68.

All’Ic7 di Pedagna, alla Bianca Bizzi sezione tempo pieno, nonostante si sia aumentata la capienza da 47 a 51 posti, gli esclusi al momento sono 4. Nella sezione tempo modulare da 25 posti, gli iscritti sono risultati 16. Qualche posto libero (7) c’è ancora alla primaria a tempo modulare Ponticelli, scelta da 37 famiglie. L’Ic7, infine, è l’unico istituto ad avere esuberi alla scuola media. Alle Orsini sono arrivate 175 domande, ma quelle accolte si fermano a quota 150.

Qualche esubero ce l’ha anche la scuola primaria paritaria Il Bosco, dal momento che i 48 posti suddivisi nelle due classi si sono riempiti subito. Rimane un po’ di margine alle medie, dove al momento sono stati accolti 61 studenti.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402