IMOLA

Osservanza, servono 5 milioni per entrare in possesso dell'area ex Villa dei Fiori

Creazione di oltre 50 alloggi, aule, laboratori e foresteria a servizio dell'università: una sorta di "campus"

08/01/2018 - 15:11

Osservanza, servono 5 milioni per entrare in possesso dell'area ex Villa dei Fiori

IMOLA. Al Con.Ami serviranno oltre 5 milioni per entrare in possesso dell’area su cui sorgeva l’ex Villa dei Fiori. Per l’esattezza sono 5.061.000 euro, come sta scritto nel Piano triennale delle attività 2018-2020 del Consorzio, documento in cui il Consorzio stesso fa il punto sulla riqualificazione fin qui svolta nell’area dell’ex manicomio e delinea gli interventi futuri. Dopo l’apertura del parco alla libera fruizione degli imolesi, avvenuta nel 2016 (il taglio del nastro avvenne il 2 giugno), si è provveduto alla segmentazione dell’area secondo le diverse destinazioni d’uso.

I padiglioni storici

Per la parte principale, quella dei padiglioni storici dell’ex manicomio, si persegue il duplice obiettivo della rigenerazione urbana unita alla realizzazione di progetti legati all’alta formazione universitaria. La porzione in cui sorgeva la Villa dei Fiori, adiacente via Boccaccio, sarà ceduta a breve a Con.Ami che ne curerà la valorizzazione immobiliare, mentre la zona dell’ex lavanderia, affacciata su via Venturini, ospiterà esercizi commerciali e di ristorazione al servizio dell’area e delle sue funzioni, con annesso parcheggio, già realizzato ma che sarà aperto a recupero ultimato.

L’università

Per quanto riguarda i progetti legati all’università, il 2017 ha registrato un passaggio molto importante: l’accordo tra Osservanza Srl, Università di Bologna e Fondazione Cassa di Risparmio di Imola per la creazione, all’interno dei padiglioni 6-8 (di proprietà della Fondazione) e 17-19 (di Osservanza), di oltre 50 alloggi, aule, laboratori e foresteria a servizio dell’università. Una sorta di “campus” che sarà realizzato con i contributi stanziati ai sensi della legge 338/2000. I tempi dell’intervento saranno stabiliti in base alla graduatoria relativa ai progetti approvati.

Servizi di ingegneria

Per quel che concerne il Padiglione 1, destinato ad ospitare l’Accademia pianistica internazionale “Incontri col maestro”, è in corso la gara per l’assegnazione dei servizi di ingegneria. Dopo la progettazione definitiva, già acquisita, all’inizio del 2018 si concluderà anche la gara per quella esecutiva. Il cantiere sarà con tutta probabilità avviato entro l’anno.

Il 2018 vedrà inoltre la definizione di progetti come “L’altro caffè” (spazio per il quale sono partiti i lavori di ristrutturazione). Dal punto di vista dell’assetto societario, infine, sarà completato a breve il disegno di concentrazione in Con.Ami di tutte le quote di Osservanza srl.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c