Extra è il magazine estivo del Corriere Romagna dal 1994

IMOLA

Marchignoli aderisce a Mdp. «Non condivido più il profilo del Pd»

«Auspico che il centrosinistra sia in grado di trovare le condizioni per dare vita a una coalizione molto ampia»

di LUCA BALDUZZI

16/12/2017 - 15:03

Marchignoli aderisce a Mdp. «Non condivido più il profilo del Pd»

IMOLA. «Non condivido più il profilo politico e culturale del Partito democratico di questi ultimi anni». Parola di Massimo Marchignoli, ex primo cittadino di Imola, che in occasione dell’incontro con Vasco Errani alla Cittadella di Bubano di mercoledì sera ha deciso di ufficializzare la propria adesione ad Articolo 1-Movimento democratico e progressista.

Sconfitte su sconfitte

«Il Pd degli ultimi tempi è stato segnato da sconfitte su sconfitte (le ultime elezioni amministrative, le elezioni regionali, il referendum) senza che mai sia seguita una riflessione sulle motivazioni di queste sconfitte – spiega Marchignoli –. E non ho condiviso alcune politiche che il Governo ha portato avanti, sul piano dei valori e dei gruppi sociali che dovrebbero essere quelli di riferimento per una politica di centrosinistra. Ho assistito a un affievolirsi delle politiche di centrosinistra a livello nazionale».

Insomma, «non ho più trovato alcuna ragione per rimanere nel Partito democratico – sintetizza l’ex sindaco di Imola –, facendo una scelta non con leggerezza, perché il Pd è un partito che ho contribuito a fondare nel 2007, facendo il capolista alle primarie per Walter Veltroni segretario e attraverso gli incarichi che ho ricoperto successivamente, da quello di primo cittadino a quello di deputato».

Passione e incarichi

Passione o desiderio di tornare in campo? «La politica è una passione che ho sempre avuto e che continuo ad avere, ed è questa la sola cosa che mi ha spinto in quella direzione – aggiunge Marchignoli –. Di ruoli ne ho già avuti moltissimi, non sono certamente a caccia di altri incarichi. Assolutamente».

Elezioni amministrative

In una Imola che sta scaldando i motori in vista delle elezioni amministrative dell’anno prossimo, «vedo un grande fermento nel Partito democratico e nel centrosinistra, il nulla nel centrodestra e un Movimento 5 stelle poco significativo – continua l’ex primo cittadino –. Il mio auspicio è, ovviamente, quello che il centrosinistra sia in grado di trovare le condizioni per dare vita a una coalizione molto ampia e per definire una candidatura a sindaco che esprima l’unità dell’alleanza e del progetto politico. Che deve essere costruito, perché per il momento è ancora tutto da costruire».

Alleanze

Articolo 1-Mdp sarà parte di questa grande coalizione? «Credo che come prima cosa Mdp debba discutere, innanzitutto con il Pd, sul progetto per Imola per i prossimi cinque/dieci anni – prosegue Marchignoli –. Tengo molto al fatto che vinca il centrosinistra, e dunque è necessaria una alleanza vasta, composta anche dalle forze di centro, capace di rinnovare le politiche».

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere Romagna

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402