Lunedì 21 Agosto 2017 | 17:49

ELEMENTARI MARCONI

Una pensilina per proteggere gli studenti: idea del comitato dei genitori

Coprirà i bambini dalla pioggia all'ingresso e all'uscita dalle lezioni

Una pensilina per proteggere gli studenti: idea del comitato dei genitori

IMOLA. Comitato dei genitori della scuola elementare “Marconi” al lavoro per progettare e realizzare a proprie spese una pensilina in legno per riparare i propri figli dalla pioggia all’ingresso e all’uscita dalle lezioni.

«La collaborazione riguarda la progettazione, fornitura e messa in opera di una pensilina per la protezione del percorso che va dall’ingresso principale della scuola al cancello posto su via Cenni e la sua successiva manutenzione – si legge nel Patto di collaborazione fra il Comune, l’Istituto comprensivo nr. 2 e la società BeniComuni –. La pensilina subito a ridosso dell’edificio sarà realizzata in simmetria con il portale esistente e collegata al corpo della scuola, la seconda più bassa avrà struttura propria su pilastri e sarà in simmetria con i cancelli di uscita sulla strada. Le due pensiline avranno una sovrapposizione a protezione degli agenti atmosferici».

E «la fase di co-progettazione potrà essere riaperta anche in corso di realizzazione delle attività, al fine di concordare gli eventuali adeguamenti di cui sia emersa l’opportunità».

Inoltre, «il progetto prevede di riprendere l’immagine e l’estetica della pensilina di ingresso alla nuova palestra della scuola – aggiunge la relazione tecnica –. Questo raggiungerà il duplice obiettivo di distinguersi nettamente e inequivocabilmente dalla scuola esistente e di accostarsi, invece, alla nuova struttura della palestra appena realizzata. La forma, i materiali e le soluzioni dei particolari di copertura e attacco a terra saranno i medesimi». Non saranno solo i bambini a beneficiare della nuova pensilina: «Verrà garantito un corridoio di passaggio ampio, sia in aderenza alla scuola, sia in aderenza al muro di recinzione, per il passaggio di biciclette e mezzi di manutenzione – si legge ancora – pur mantenendo la copertura grazie agli ampi sporti».

Da parte sua, l’amministrazione sosterrà il progetto prevedendo fra le altre cose «la possibilità per i soggetti coinvolti, al fine di fornire visibilità alle attività, di realizzare forme di pubblicità – specifica la delibera con cui la giunta ha approvato il Patto di collaborazione – e semplificazioni di carattere procedurale in relazione agli adempimenti per l’ottenimento dei permessi o eventuali esenzioni e agevolazioni in materia di canoni locali, strumentali alla realizzazione delle attività o all’organizzazione di piccoli eventi o iniziative di autofinanziamento o funzionali ad aumentare il coinvolgimento della cittadinanza».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000