Martedì 06 Dicembre 2016 | 06:43

CHICCHI GRANI E FARINE

Baccanale, ecco l'immagine

Baccanale, ecco l'immagine

IMOLA. E’ pronta l’immagine dell’edizione 2016 del Baccanale che quest’anno avrà come titolo: “Chicchi, grani, farine”. La kermesse enogastronomica si svolgerà a Imola e dintorni dal 5 al 27 novembre.

Come già annunciato l’immagine del Baccanale 2016 è stata creata da Sonia Maria Luce Possentini, illustratrice e pittrice originaria a Canossa, che ha accettato con entusiasmo di disegnare l’icona simbolo del tradizionale appuntamento imolese.

«L’idea del Baccanale mi è piaciuta subito - racconta Sonia Maria Luce Possentini - ci ho visto la convivialità, la tavola e il calore della città di Imola. Una città fatta di armonia dove l’eleganza maestosa dei suoi palazzi color della crosta del pane, del biscotto e della crema dolce si mescola con la schiettezza e la fierezza popolare, con le sue genti che si muovono nel centro in bicicletta o stanno fermi a parlare tra loro di cosa c’è per pranzo. Imola è una terra di buongustai, dove le labirintiche cantine del suo sottosuolo fanno immaginare genti capaci di investire nel piacere della tavola, come il bene fisico e spirituale massimo».

Nell’immagine proposta dall’illustratrice spicca il simbolo della tavola, una tavola bianca immaginata come una grande tela. «Sonia Maria Luce Possentini è un’artista che ha saputo ben interpretare il tema di quest’anno - afferma l’assessora alla Cultura Elisabetta Marchetti - il suo tratto gentile e limpido è un richiamo alla natura e agli ingredienti essenziali della nostra alimentazione: cosa sarebbe la nostra cucina senza grano, farine, riso e legumi?».

Nella visione dell’illustratrice il Baccanale è diventato una tela su cui disegnare il cibo e le persone con le quali si scambia un momento di piacere e di confronto.

«La tavola non è solo un oggetto - spiega l’illustratrice - ma racchiude un’atmosfera, un valore proprio della convivialità e della condivisione, un inno alla festa popolare, fatta di ritmi e cose semplici impreziosite dalla tovaglia “della festa”, che come vuole la tradizione è rigorosamente bianca».

È proprio il bianco il colore prevalente nell’immagine proposta per il tema attuale “Chicchi, grani e farine”.

«Come bianca è la caduta di luce che invade la tavola come un raggio – aggiunge Possentini - polvere di farina, chicchi di grano e semi che cadono pronti per germogliare. Nella visione ho inserito un volo di uccelli che evoca la libertà di scegliere su cosa posarci: su di un pane, una focaccia o un campanile. Non poteva mancare un campo di grano che incornicia la tavola, una sorta di preludio alla festa, in attesa che i commensali a uno a uno si dispongano sulla tavola». L’originale dell’immagine del Baccanale, insieme ad una selezione di tavole originali dell’illustratrice, sarà esposta nella mostra “Sonia Maria Luce Possentini: retrospettiva tra luce e colore”, alla Salannunziata dal 5 al 27 novembre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000