Lunedì 26 Settembre 2016 | 15:54

FORMULA UNO

Ecclestone: «L'Italia rischia di perdere il Gp»

Imola torna all'attacco, ma Monza rilancia

Ecclestone: «L'Italia rischia di perdere il Gp»

IMOLA. «Stiamo lavorando per trasferire il Gran Premio d’Italia da Monza a Imola, ma se non ci riusciamo l’Italia rischia di non avere più il suo Gp di Formula 1 dal 2017». Sono parole del patron del Circus Bernie Ecclestone. «Stiamo cercando di risolvere il problema di Monza ma è molto difficile perché è un problema politico», ha dichiarato all’Ansa Ecclestone, passeggiando lungo il molo dell’isola di Hvar, in Croazia, dove è in vacanza. «Se non riusciamo a portarlo a Imola, sarà “goodbye” al Gran Premio d’Italia».

Solita tattica di Bernie Ecclestone per fare pressione su Monza o è reale il pericolo che l’Italia perda il suo Gran Premio perchè l’Aci rifiuta l’accordo con Imola?

Le parole del numero uno del Circus che mettono in serio dubbio il futuro della F1 in Italia non hanno sorpreso il presidente di Formula Imola Uberto Selvatico Estense che ha risposto dichiarando all’Ansa: «Il patron della F1 con la sua dichiarazione sul rischio di perdere il Gp ha dato una seconda opportunità all’Italia di avere un GP di Formula 1 e dipende dal presidente dell’Aci Sticchi Damiani se conservarlo o perderlo. Perché Imola - prosegue Selvatico Estense - ha firmato una proposta contrattuale con Ecclestone e l’ha sottoposta all’approvazione dell’Aci in quanto Federazione Nazionale». In pratica, se la Federazione dirotterà sulle rive del Santerno i 12,5 milioni di euro promessi a Monza l’impianto imolese sarà in grado di far fronte all’esborso complessivo dei 25 milioni necessari per il Gp di F1.

Sul fronte brianzolo pronta la risposta di Sticchi Damiani che getta acqua sul fuoco e rilancia. «Nelle ultime ore - afferma il presidente dell’Aci a “La Gazzetta.it” - abbiamo risolto tutti i problemi che c’erano con gli Enti territoriali, Regione, Comune di Milano e di Monza e l’Ente Parco. Abbiamo trovato un accordo tra Aci Milano e Sias e stiamo predisponendo un’offerta vincolante da inviare alla Fom (la società che gestisce diritti e organizzazione della F.1) entro i primi giorni della prossima settimana, probabilmente martedì. A questo punto - conclude Sticchi Damiani - non ci sono più problemi politici».

Sarà la volta buona, o l’Italia perderà il suo Gran Premio? Per Imola, in ogni caso, non pare ci siano molte possibilità di rientrare nel Circus nel 2017.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000