Lunedì 21 Agosto 2017 | 21:32

IL BANDO

Tutti in fila per comandare la polizia municipale

Sono cinquanta le domande arrivate al Comune di Imola per concorrere al ruolo di dirigente

Tutti in fila per comandare la polizia municipale

IMOLA. Tutti in fila per fare il comandante della polizia municipale. Il bando per la selezione del nuovo dirigente comunale con funzioni di comandante della Pm imolese, emesso per coprire il ruolo che a maggio scorso Giorgio Benvenuti ha lasciato per rientrare al comando di provenienza, nel comune di Casalecchio, è scaduto lunedì. Le domande giunte in municipio sono una cinquantina, che alla luce delle qualifiche ed esperienze richieste dal bando di concorso non sono poche. «Evidentemente Imola è una bella piazza», commenta il vicesindaco e assessore alla polizia municipale Roberto Visani, mentre in municipio si attende di capire se altre domande spedite prima della scadenza del bando siano ancora in viaggio. Certo Imola non è Scampia a Napoli e non è nemmeno il quartiere Quarto Oggiaro di Milano. Certo. Fatto sta che per indossare la divisa e prendere in mano il comando imolese di Pm c'è la coda. L'incarico è un incarico da dirigente. Qualifica che per il comandante Benvenuti voleva dire contare su uno stipendio di circa 86mila euro lordi. Inoltre si tratta di un incarico fiduciario, legato cioè alla scelta del sindaco Daniele Manca e al suo mandato: dopo sei mesi di prova la prospettiva minima è un contratto a tempo determinato che se non ci saranno scossoni politici terminerà nel 2018. Ai candidati veniva chiesto di essere in possesso del diploma di laurea in giurisprudenza o economia e commercio o della laurea specialistica o magistrale in giurisprudenza o lauree equipollenti, unitamente a 5 anni di esperienza in posizione di responsabile di vertice di corpi di polizia. Competenze che a sorpresa non hanno fatto più di tanto selezione se, come riferisce Visani, ad un primo controllo le domande che non rispondono a questi requisiti sarebbero pochissime. Verificati i titoli, verrà nominata una commissione tecnica che valuterà i candidati in un colloquio. Stilata la graduatoria sarà poi il sindaco ad approvare o rifiutare il nominativo uscito dalla selezione. Vista l'entità delle domande presentate, sarà assai difficile che il nuovo comandante della Polizia municipale di Imola venga nominato prima che trascorra un mese. Come annunciato prima di Natale, alla Pm è attesa un'altra novità, vale dire l'ingresso di due agenti in più per rafforzare il ruolo che la polizia locale ha sul territorio. (s.s.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo