RAVENNA

La nave della tragedia lascia il porto di Ravenna

L'ex Lady Aziza nel dicembre 2014 si scontrò con il mercantile turco Gokbel che affondò: i morti furono sei

09/07/2018 - 22:06

La nave  della tragedia lascia il porto di Ravenna

La ex Lady Aziza lascia il porto di Ravenna (Foto Fiorentini)

RAVENNA. Un tempo Lady Aziza, ora Yahya Junior. La nave che nel dicembre del 2014 fu protagonista della collisione drammatica all'uscita del porto di Ravenna ieri ha lasciato la città dove era rimasta ormeggiata per anni lungo il Candiano. Acquistata nel gennaio scorso all'asta per la cifra di 650mila euro dalla britannica Medway Marine di Richard Allen la nave ieri nel tardo pomeriggio è stata trainata al largo dai rimorchiatori per la sua nuova destinazione, il porto di Alessandria d'Egitto. Il mercantile dopo l'asta ha cambiato nome e ora batte bandiera del Togo. Il naufragio avvenne il 28 dicembre 2014, portando all’apertura del fascicolo per naufragio colposo e omicidio plurimo colposo da parte del procuratore capo Alessandro Mancini e del sostituto procuratore Stefano Stargiotti. Stando a quanto ricostruito, mentre la “Lady Aziza” stava uscendo dal porto in condizioni meteo proibitive, si verificò la collisione con il mercantile turco. L’urto della prua della prima nave contro la murata di sinistra della “Gokbel” provocò uno squarcio che mandò a picco in pochi minuti il mercantile. Un disastro in cui persero la vita sei degli undici membri dell’equipaggio turco. Per entrambi i comandanti gli inquirenti ravvisarono la colpa di non aver adeguatamente vigilato durante le manovre. Per il 41enne al timone del cargo inabissatosi, morto nel naufragio, fu chiesta l’archiviazione.​​ 

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c