Extra è il magazine estivo del Corriere Romagna dal 1994

RIMINI

Vince oltre due milioni, mezzo lo dona alla chiesa

“Grazie a un errore sono diventato milionario… ora donerò alla parrocchia e continuerò a fare del bene”

14/06/2018 - 15:01

RIMINI. Si è presentato oggi negli uffici Sisal di Milano, “Parsifal”, nome di fantasia scelto dal fortunato vincitore che, il 25 maggio scorso, grazie a una combinazione fortunata e “casuale” giocata presso il punto vendita Sisal La Tabaccheria di Borgna Sergio situato in Via Euterpe 3/C a Rimini ha realizzato una vincita ad Eurojackpot con punti 5+1 da € 2.327.357,80. La combinazione vincente del concorso è stata 15, 31, 35, 40, 46, più i due Euronumeri 3 e 8.  

“Parsifal”, nome di fantasia scelto dal vincitore, come nel poema descritto nella corte di Re Artù, nella vita è sempre stato un guerriero. Si è sempre battuto per i valori della famiglia e del lavoro e, ora che è in pensione, il suo spirito e la sua tenacia restano ancora vividi, come la creta ormai modellata e indurita. Per Parsifal, infatti, poche sono le cose importanti nella vita: la famiglia e volere bene al prossimo. La sua, come dichiara il vincitore – “è una famiglia modesta, perché nella vita ho sempre pensato a fare del bene, e per me la ricchezza non è quella del conto in banca, ma quella dell’anima”.

Con questi presupposti, Parsifal gioca a Eurojackpot da anni, sempre gli stessi numeri, mosso dall’idea che, qualora vincesse, potrebbe aiutare certamente i suoi figli, ma anche le persone più bisognose. E lui sa che lo farà per davvero. Un giorno ecco arrivare il destino, quanto mai inaspettato! Parsifal riscuote una vincita da 20 euro, vuole rigiocare la sua solita schedina, quella con i suoi numeri, ma il ricevitore convalida per errore una scheda nuova, con numeri a caso. “Mi sono un po’ arrabbiato con il ricevitore che non aveva capito le mie intenzioni, poi ho tenuto la schedina che mi aveva dato. Non ho pensato a un segno del destino, ma solo che capita di non comprendersi a volte, e questa era davvero una banalità”. 

Parsifal non pensa di certo di aver vinto qualcosa, con quei numeri che non erano suoi, ma è ostinato e metodico e non si perde d’animo. Così, la settimana successiva, torna in ricevitoria a compilare una nuova schedina con i suoi numeri, finalmente! Intanto fa controllare quella per lui inutile e, in quel momento, scopre di aver vinto oltre 2,3 milioni di euro.

Non sa neppure come gestire le sue emozioni, non sa cosa fare o non fare. Per prima cosa, quindi, va a casa e chiama la moglie comunicandole solo “È successa una cosa”. La voce si ferma in attesa di una risposta che tarda ad arrivare. La moglie, infatti, pensa al peggio, e anche lei sembra paralizzata nel tentativo di decifrare il senso di quelle parole. Poi lo sfogo del vincitore, semplice, quasi freddo come di chi ha solo fretta di togliersi il pensiero “abbiamo vinto 2 milioni di euro”.

E, con la stessa semplicità con cui aveva accettato di giocare quella schedina, ringrazia il ricevitore, per lui la mano che gli ha porto la fortuna. Entrambi sorridono, felici. Con i soldi della vincita Parsifal, che ha già condiviso anche con i figli e presto lo condividerà con i familiari più stretti, sa perfettamente cosa fare. “Destinerò 500 mila euro alla parrocchia e il resto lo dividerò con i figli. E poi cercherò di fare del bene. Ora lo potrò fare anche con i soldi, ma non solo. È quando ti sacrifichi, quando alla sera sei stanco che sai di aver trascorso davvero una buona giornata”.

Parsifal ritenterà la fortuna anche nella prossima sfida, quella di venerdì 15 giugno, quando il jackpot di Eurojackpot, per la quarta settimana consecutiva, sarà di 90 milioni di euro. “Continuerò a giocare i miei numeri, con quelli devo ancora vincere!”.

 

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402