RIMINI

Ladri sciacalli svaligiano la casa di una donna salvata dai pompieri

Arrestati dalla polizia dopo che avevano rovistato nell'appartamento

08/05/2018 - 13:21

RIMINI. Sciacalli oltre che ladri. Due riminesi giovanissimi, uno del 1999 e uno del 1992, sono stati arrestati dalla polizia mentre tentavano di rubare in un appartamento rimasto vuoto dopo che la proprietaria, nel pomeriggio, era stata soccorsa dai vigili del fuoco. I due malviventi sono stati notati da qualcuno che ha dato l'allarme alla polizia mentre si arrampicavano sul balcone per introdursi nell'appartamento al primo piano di via Acquario, pochi minuti dopo la mezzanotte di ieri. Salendo sul tetto di una monovolume non hanno avuto problemi nel raggiungere l'obiettivo. I poliziotti giunti sul posto hanno effettuato una manovra di accerchiamento. 

Una volta all'interno dell'appartamento gli agenti hanno trovato tutto sotto sopra mentre i ladri erano nascosti in un balcone,  accovacciati dietro un piccolo tavolino in legno e con il volto coperto da degli “scalda collo” fino all’altezza degli occhi. 

I due uomini, con svariati Precedenti di Polizia per reati contro il patrimonio e che da poco avevano terminato la misura cautelare degli arresti domiciliari per i reati di furto aggravato (per uno) e per rapina aggravata (per l’altro), sono stati quindi arrestati per furto aggravato. La polizia non esclude che i due abbiano assistito alle attività di soccorso che i Vigili del Fuoco avevano effettuato nel pomeriggio di ieri in favore della titolare dell’appartamento (si era sentita male tanto che i  pompieri per entrare avevano dovuto rompere la vetrata della finestra) e che abbiano quindi deciso di “colpire” quell’appartamento nella quasi certezza di trovare un appartamento vuoto.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c