Il mattone irregolare

Aumentano gli abusi edili

Nel 2017 sono state 245 le notizie di reato redatte dai vigili

08/01/2018 - 14:28

Aumentano gli abusi edili

RIMINI. Gli abusi edilizi aumentano. Anche grazie all'aumento dei controlli.  Continua a crescere infatti l’attività di controllo e contrasto all’abusivismo edilizio - informa attraverso una nota il Comune di Rimini - condotta dall’apposito ufficio della Polizia Municipale e dal Settore controlli edilizi. Un impegno da parte dell’Amministrazione Comunale che nel 2017 ha portato a numeri e risultati importanti. Ecco infatti i numeri nel dettaglio: 1.670 accertamenti svolti per il controllo dei cantieri e/o immobili e l'espletamento  di indagini di Polizia Giudiziaria, 185 in più rispetto al 2016; 989 atti di polizia giudiziaria redatti per il completamento delle notizie di reato e delle indagini di polizia giudiziaria (+137); 245 notizie di reato redatte a seguito degli accertamenti svolti (+15); 38 violazioni penali contestate per la mancanza del certificato di collaudo (in calo di 27 unità rispetto al 2016); 25 violazioni contestate per dichiarazioni false (+11); 1 violazione contestata per abuso d'ufficio; 98 deleghe di indagine svolte a seguito di disposizioni della Procura della Repubblica di Rimini (-54); 6 cantieri sottoposti a sequestro giudiziario, uno in meno dell’anno precedente; 38 cantieri risultati regolari; 310 pratiche inoltrate allo sportello unico per l'Edilizia (numero più che quadruplicato, nel 2016 sono state 60); 5 verifiche ambientali per la corretta manutenzione dei fossi stradali ed interpoderali. 

"Legalità necessaria" 

“Anche nel 2017 abbiamo mantenuto alta l’attenzione sul fronte del controllo e del contrasto agli abusi edilizi, con un numero importante di accertamenti e di atti, in netto aumento rispetto all’anno passato - sottolinea l’assessore all’urbanistica Roberta Frisoni – Un’attività che non solo è necessaria per la tutela della legalità e il rispetto delle regole, ma che è la base indispensabile per un rilancio del settore su basi solide, insieme ai nuovi strumenti di pianificazione urbanistica e al percorso di semplificazione e digitalizzazione del settore che l’Amministrazione ha avviato”.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c