Domenica 24 Settembre 2017 | 23:14

Pi� letti oggi

La Valconca brucia

Monte Gardo a fuoco: l'incendio era doloso

I carabinieri forestali trovano le tracce degli inneschi

Monte Gardo a fuoco: l'incendio era doloso

GEMMANO.. Nella prima mattinata di lunedì un incendio è divampato sul Monte Gardo, nella zona di Gemmano: quell'incendio aveva origine dolosa. Lo sostengono attraverso una nota i carabinieri forestali che hanno trovato alcune tracce degli inneschi. "L’incendio, che ha bruciato a partire dalle prime ore del mattino una superficie di area boscata e cespugliata di 1,6 ettari all’interno dell’azienda faunistica venatoria “La lepre”, è stato classificato come doloso e sono in corso indagini per individuare gli autori". Si legge infatti in una note dei carabinieri forestali di Morciano. I militari della specialità forestale dell’Arma, applicando il “metodo delle evidenze fisiche” all’area percorsa dal fuoco, sono riusciti a localizzare il punto d’innesco dell’incendio. L’orario delle prime segnalazioni (attorno alle 5 del mattino) e la posizione del punto di innesco all’interno dell’area bruciata, hanno costituito i principali, ma non i soli, indizi della dolosità dell’evento. L’incendio ha bruciato un soprassuolo formato da ginestre, rovi, robinie e roverelle e ha lambito pericolosamente due abitazioni. Provvidenziale è stato l’intervento dei Vigili del Fuoco, anche con l’elicottero AB 412 e dei Volontari di protezione civile che hanno impedito che le fiamme raggiungessero il vicino rimboschimento con pini e cipressi con effetti che, anche a causa del consistente vento, sarebbero stati molto più devastanti. 

Più controlli

Viste le temperature particolarmente alte e le scarsissime precipitazioni dell’intero periodo che determinano una perdita di acqua nei tessuti vegetali e che rendono le piante, in particolare le erbacee, particolarmente infiammabili e constatata nei prossimi giorni la presenza di forte vento, il Comando carabinieri Forestali di Rimini ha implementato, anche in relazione ai preoccupanti e recenti episodi dolosi, i servizi di prevenzione e controllo con particolare riferimento alla verifica dei fumi e dei fuochi avvistati.

L'allarme


"I cittadini che dovessero avvistare fumi, fuochi o persone intente all’accensione di fuochi o che stessero adottando comportamenti sospetti possono immediatamente avvistare la specialità forestale al numero 1515 o al 112", è l'appello dei militari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000