Terrore in autostrada

Tre macchine in corsa centrate sull'A 14 da un pezzo di lamiera

Tanta paura per un riminese: «Se mi avesse colpito dieci centimetri più a sinistra forse ora non lo racconterei»

di FRANCESCO BARONE

13/05/2017 - 08:36

Tre macchine in corsa centrate sull'A 14 da un pezzo di lamiera

RIMINI. «Dieci centimetri più a sinistra e probabilmente non sarei qui a parlarne». E’ ancora sconvolto Giuseppe, 41 anni, riminese, che ieri mattina, mentre percorreva l’autostrada A14, ha rischio davvero la vita. Un pezzo di lamiera ha centrato tre auto. Il rischio per tutti è stato molto alto.

Il racconto del riminese

«Stavo viaggiando per lavoro verso Bologna - ricorda - quando, poco prima del casello di Cesena, ho visto in lontananza un oggetto nel mezzo della carreggiata. All’inizio credevo fosse il solito pezzo di cartone che ogni tanto capita di incontrare, ho rallentato un po’ per evitare qualsiasi tipo di impatto. Solo che più mi avvicinavo e più mi rendevo conto che non poteva essere semplicemente carta. Purtroppo non ho avuto il tempo di capire qualcosa di più perché questo oggetto ha preso improvvisamente velocità e mi è arrivato addosso».

La botta contro l’auto

Un impatto devastante con lo specchietto, lato passeggero, tagliato di netto. «Con la coda dell’occhio ho visto volar via qualcosa, ma solo dopo una decina di secondi ho realizzato cosa fosse accaduto. L’istinto mi ha portato a guardare subito alle mie spalle: la macchina che mi seguiva aveva il cofano distrutto mentre dalla “pancia” del terzo veicolo venivano fuori scintille perché l’oggetto era andato a incastrarsi lì sotto, e per fortuna! A quel punto mi sono accostato e mi sono reso conto che oltre allo specchietto avevo tutta la fiancata sinistra distrutta. Anche l’automobilista alle mie spalle stava bene, ma era sotto choc. Ho avvertito immediatamente la Polizia che era già al corrente della cosa perché altri automobilisti prima di me avevano segnalato quella che poi è sembrata essere una lamiera. Un pezzo di serbatoio che si è staccato da qualche parte».

Tanta paura

Un incidente che ha scosso Pelliccioni, sposato e babbo di una bimba e un bimbo di pochi anni. «Ringrazio davvero il buon Dio, sarebbero bastati appena dieci centimetri più a sinistra e la lamiera avrebbe mandato in frantumi il parabrezza con conseguenze a cui non voglio neppure pensare. E’ proprio vero che bisogna godersi ogni singolo momento. Questa volta è andata davvero bene!».

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c