Emergenza criminalità

Dimenticano l'allarme: i ladri ripuliscono la villa

Spariti oggetti preziosi per un valore di circa 10mila euro, contanti, una collezione d'armi d'epoca e la Nissan Micra di una ospite

22/03/2017 - 12:23

Dimenticano l'allarme: iladri ripuliscono la villa

RIMINI. Gioielli per 10mila euro circa, denaro contante, una collezioni di armi antiche e l’auto di una amica dei padroni di casa. È il bottino finito nelle tasche della banda di ladri che ha messo a segno l’ennesimo furto in una abitazione, questa volta una villa della collina di Covignano. A farne le spese, questa volta, una famiglia che sabato sera è scesa in città per godersi lo spettacolo delle fogheracce. Al ritorno, infatti, nel cuore della notte, ha ritrovato la casa completamente a soqquadro e ripulita di ogni oggetto prezioso e contanti. Sparita anche una collezione di fucili del ‘600: inutilizzabili ma di gran valore. Per i ladri, che probabilmente da tempo tenevano la casa nel mirino aspettando l’attimo più propizio per colpire, è stato un gioco relativamente da ragazzi entrare in azione. I padroni di casa, infatti, ahimè si sono dimenticati di inserire il sistema d’allarme collegato anche agli smartphone. Ai malviventi è quindi bastato forzare qualche serratura per ritrovarsi in un vero e proprio paese dei balocchi. Ma non è tutto. Fortuna ha anche voluto che un’amica dei derubati abbia deciso di scendere in città facendosi dare un passaggio. Tradotto: ha lasciato parcheggiata nel giardino della villa, con le chiavi inserite nel cruscotto, la sua Micra. I ladri non si sono fatti prendere alla sprovvista ed hanno portato via anche la vettura. Sono state le stesse vittime a scoprire quanto accaduto al loro rientro a casa. Immediata è partita la chiamata al 113. Sul posto è arrivato un equipaggio dell’Ufficio prevenzione generale soccorso pubblico della Questura che ora conduce le indagini. Indagini che si annunciano più difficili del solito. Quando la polizia è intervenuta, infatti, molte cose erano state spostate e rimesse al loro posto, rendendo così impossibile catalogare possibili impronte e possibili prove. Ad inizio mese era stata via Covignano lato città insieme alla zona del Villaggio Ina Casa ad essere oggetto di ben quattro colpi in una notte. Tre riusciti, uno rimasto a metà. Nel mirino sono finite due note attività di via Dario Campana: la Macelleria Pari e Arte & Pizza. Ladri in azione anche all’Artigiano del caffè in via Varsavia. Mentre non è stata completata l’irruzione alla farmacia comunale di via Covignano. 

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c