Lesioni, minacce aggravate e atti persecutori

Minaccia la ex col coltello e picchia l'amico

Arrestato l'uomo (classe 1984) con cui la vittima aveva avuto una storia di due mesi

13/03/2017 - 13:02

Minaccia la ex col coltello e picchia l'amico

RIMINI. Lesioni, minacce aggravate e atti persecutori. Queste le accuse contestate dalla questura di Rimini a un cittadino macedone, classe '84, arrestato sabato dopo aver aggredito in via Duca degli Abruzzi, armato di un coltello poi sequestrato dalla polizia, la donna con cui aveva avuto la scorsa estate una relazione extraconiugale che era a passeggio con un amico. La loro storia era finita un paio di mesi dopo l'inizio, colpa del comportamento violento dell'amante che però non si è rassegnato ed ha iniziato a mettere in atto una lunga serie di azioni persecutorie. Sabato l'ultimo episodio. Uscita da un bar nella zona della stazione, ha raggiunto l'amico in via Duca degli Abruzzi. Mentre passeggiavano il macedone ha afferrato la donna per un braccio e quando si è voltata ha estratto il coltello urlandole contro "adesso ti ammazzo, io so tutto di te... so dove abiti, dove lavori... stai attenta". L'amico è intervenuto in suo aiuto ma ha rimediato due cazzotti in faccia. La coppia a questo punto ha iniziato a correre e si è fermata solo quando in strada è comparsa la Volante del 113.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c