Mercoledì 07 Dicembre 2016 | 23:15

PAURA IN CASA

Minaccia l'ex moglie e cosparge di alcol i suoi cani per dargli fuoco

Impugna tre coltelli e le punta il più grosso alla gola: «Uno per te, uno per tua mamma e l'altro per gli animali»

Minaccia l'ex moglie e cosparge di alcol i suoi cani per dargli fuoco

I tre coltelli e la bottiglia d'alcool usati dall'uomo

RAVENNA. Pretendeva del denaro e di fronte al rifiuto dell’ex moglie l’ha spinta contro il muro, prendendo tre coltelli e puntandole il più grosso alla gola dicendole «il primo è per te, il secondo per tua madre e il terzo per i tuoi cani». Ma i 100 euro che la donna gli ha consegnato non gli bastavano e impugnando una bottiglia di alcol ha versato il contenuto sulla porta d’ingresso della casa e sugli animali minacciando di dare fuoco a tutto.

L’episodio, avvenuto nei giorni scorsi in un’abitazione del forese, è costato all’uomo, un tunisino 35enne con alle spalle problemi di tossicodipendenza, l’arresto da parte dei carabinieri di Filetto per estorsione, violenza privata e maltrattamenti in famiglia. Dopo la convalida del provvedimento, nei suoi confronti il giudice ha disposto il divieto di avvicinamento alla casa dell’ex compagna e ai luoghi da lei frequentati abitualmente.

Una misura ritenuta necessaria per impedire al maghrebino di poter nuocere alla donna, ancora scossa per l’accaduto. L’ex moglie, una 54enne italiana, di tanto in tanto continuava ad ospitarlo nella nuova residenza dove nel frattempo si era trasferita. In virtù del legame passato gli aveva permesso di trascorrere la notte nell’abitazione, che la donna condivide con la madre inferma. Ma lo scorso primo giugno, alle luci dell’alba, il 35enne ha perso il controllo ed è sceso in cucina pretendendo da lei anche del denaro. Di fronte al suo rifiuto ha così impugnato i coltelli, minacciandola. A quel punto la donna è uscita per andare a prendere i soldi, ma quando è rientrata consegnandogli un centinaio di euro, l’uomo è andato su tutte le furie evidentemente ritenendo quella somma troppo esigua. Così ha cosparso di liquido infiammabile i cani dell’ex moglie, a cui la donna è molto affezionata, con l’intento di bruciarli vivi. La vittima è però riuscita a scappare, chiudendosi in bagno da dove con il cellulare ha contattato il 112; una richiesta di aiuto che ha indotto l’uomo ad allontanarsi. Ricercato nella zona, nel pomeriggio il 35enne è stato arrestato quando ha fatto ritorno nell’abitazione. L’uomo ha scavalcato la recinzione iniziando a girare attorno alla casa per entrare finendo per essere bloccato dai militari in borghese che erano rimasti a controllare la zona.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000