Giovedì 08 Dicembre 2016 | 23:07

ALLARME

Via Emilia chiusa per un incendio

Le fiamme divampano in un capannone a due passi dal casello di Rimini Nord . Vigili del fuoco al lavoro per quasi tre ore per evitare il contatto del fuoco con bombole di gas e alta tensione

Via Emilia chiusa per un incendio
SANTARCANGELO DI ROMAGNA. Capannone in fiamme, chiusa al traffico la via Emilia. Il potenziale pericolo, consistito nella presenza di bombole di gas e nella vicinanza della linea di alta tensione, hanno suggerito la massima prudenza, ma alla fine tutto si è risolto per il meglio.
L’incendio è scoppiato ieri mattina nel territorio comunale di Santarcangelo di Romagna (zona artigianale), lungo via Gronda, nei pressi della rotatoria e a due passi dal casello autostradale dell’A14 (Rimini Nord).
Le fiamme sono rapidamente divampate nella struttura, ricoperta di lamiera e adibita a deposito di fieno e attrezzi agricoli. A preoccupare i vigili del fuoco, intervenuti sia da Rimini sia da Cesena con uomini e mezzi per garantire sia l’opera di spegnimento sia la messa in sicurezza dell’area, era l’asserita presenza all’interno di alcune bombole di gpl. Per permettere agli operatori di intervenire si è provveduto, con la collaborazione di polizia municipale e polizia stradale, a chiudere temporaneamente al traffico il tratto della strada statale Emilia e la stessa via Gronda. Il traffico, piuttosto sostenuto nella tarda mattinata, è stato deviato verso percorsi alternativi. Poco dopo le tredici, la circolazione è tornata alla normalità. Sul posto, nel tentativo di comprendere le cause dell’incendio, sono intervenuti anche i carabinieri. L’origine è accidentale: le scintille sarebbero scaturite dall’improvviso ritorno di fiamma di una vecchia utilitaria a metano e di lì si sono propagate ai cumuli di fieno e al capannone. Per favorire l’opera di spegnimento è entrata in azione anche una ruspa: la struttura è andata distrutta. L’intervento dei vigili del fuoco si è concluso prima delle quattordici (l’allarme era scattato verso le undici). Prima di andarsene i pompieri - evitato il contatto con il deposito delle bombole e i fili dell’alta tensione - si sono assicurati di evitare la presenza di residui a rischio combustione. L’automobilista, responsabile dell’area, è rimasto illeso. I danni non sono ancora stati quantificato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000