Domenica 25 Settembre 2016 | 19:24

SAN MAURO MARE

La banda del carro attrezzi è tornata all'opera

Sventrata la filiale della Bcc Romagna Est

La banda del carro attrezzi è tornata all'opera

SAN MAURO MARE. I residenti di via Marina hanno avuto un brusco risveglio nel cuore della notte. I ladri hanno infatti preso di mira la filiale della Bcc Romagna Est posta all’altezza del civico 59 della strada, e lo hanno fatto in maniera parecchio rumorosa.

Ad agire è stata infatti la cosiddetta “Banda del carro attrezzi”. Che a cadenza regolare batte anche le zone del Rubicone ed in questo caso si è concentrata sul bancomat dell’istituto di credito locale.

Dire che le forze dell’ordine si stavano aspettando un colpo in zona è forse eccessivo. Ma di certo avevano rinforzato i pattugliamenti e la vigilanza agli obiettivi sensibili due notti fa. Motivo: era stato denunciato (a Savignano sul Rubicone) il furto di un caro attrezzi a un’officina specializzata. Preludi dunque a un possibile colpo stando a dinamiche già viste in passato.

Sia i carabinieri della Compagnia di Cesenatico che quelli di Cesena dunque tenevano le “antenne particolarmente dritte” nel corso del turno serale e notturno. Al momento del colpo però (qualche minuto dopo le 3) la sorte ha voluto che i militari fossero impegnati nei rilievi di un sinistro stradale a Gambettola. Quindi i ladri sono riusciti a colpire e sfuggire portando con sé bottino e carro attrezzi. Mezzo che non è stato ritrovato e che potrebbe dunque essere di nuovo utilizzato.

I ladri hanno speronato la parete della banca che conteneva il bancomat. Poi hanno sradicato via tutto. L’ufficio della Bcc Romagna est è stato letteralmente “aperto”. Per un danno alla struttura ancora da calcolare.

Un vigilantes privato è dovuto restare tutta la notte a guardia della banca aperta. Mentre i carabinieri hanno seguito tracce di detriti persi per strada dal carro attrezzi in fuga. Fino alla via San Giuseppe in direzione Bellaria. Dove la pista si è interrotta.

Dai primi conteggi all’interno del forziere, che era stato riempito per il weekend, pare ci fossero ancora circa 20 mila euro.

Che i ladri avranno ormai già recuperato agendo con calma sul bancomat portato via, al sicuro in un covo - capannone. Un posto che può contenere anche il carro attrezzi da utilizzarsi nuovamente per altri colpi in futuro.

Da quando la banca è diventata Bcc Romagna Est (una decina di anni) questa filiale è stata colpita 4 volte. Le altre tre erano stati assalti notturni al Bancomat in due casi (con il metodo “più classico” dell’esplosione all’acetilene) e nel 3° caso con un’auto ariete di giorno, per sfondare la vetrina, spaventare e sorprendere i cassieri prima della fuga.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000