Domenica 04 Dicembre 2016 | 21:19

TRAGEDIA A BORGO MAGGIORE

Studentessa sedicenne muore in un incidente

Auto fuori strada mentre va al bowling con gli amici

Studentessa sedicenne muore in un incidente

SAN MARINO. Una serata in allegria, durante le vacanze natalizie. Niente, prima della curva, lasciava presagire la tragedia. Invece è bastato un attimo perché il sorriso di Jenny Felici, si spegnesse per sempre. La ragazza, una studentessa sammarinese di sedici anni, residente in Veneto, è morta per le conseguenze di un incidente stradale accaduto l’altra sera poco dopo le 21 nella zona di Borgo Maggiore, a San Marino. L’adolescente era a bordo di una Fiat Punto con alla guida un 18enne sammarinese neopatentato, un altro diciassettenne del posto, e un’altra ragazzina quindicenne. Jenny - residente a Lazise (Verona) con la madre - e l’amica, anche lei del Veronese, viaggiavano sui sedili posteriori. Dopo una cena tutti insieme avevano deciso di andare al bowling della Ciarulla, ma a Borgo Maggiore la vettura è uscita fuori strada per circostanze ancora al vaglio degli agenti della polizia civile. Il conducente potrebbe averne perso il controllo a causa dell’asfalto reso scivoloso dall’umidità. La Punto affrontava i tornanti in discesa. Subito dopo la semicurva a sinistra, in corrispondenza di via Ordelaffi, ha sbandato e perso la traiettoria. E’ finita, come impazzita, verso destra precipitando nella scarpata, alla curva di “Bustrac”. La Punto dopo aver carambolato su se stessa tra gli alberi, si è ribaltata. La sua corsa si è arrestata sul ciglio della carreggiata a valle. Jenny è stata sbalzata fuori dall’abitacolo ed è morta sul colpo. E’ rimasta ferita gravemente anche l’amica quindicenne, che però non sarebbe in pericolo di vita: è ricoverata in terapia intensiva, sotto osservazione. La prognosi è riservata. Soltanto delle ammaccature e delle escoriazioni per i due ragazzi che sedevano davanti, lato guida e passeggero. A salvare i due giovani sammarinesi potrebbe essere stato l’utilizzo delle cinture di sicurezza. Il conducente, ancora sotto choc, è risultato negativo al test per alcol e droghe. Spetterà alla magistratura, con l’assistenza della Polizia Civile, ricostruire le cause e la dinamica dell’incidente. La notizia della tragedia ha sconvolto familiari e amici di Jenny, ospite del padre per le vacanze natalizie. Tante le testimonianze di affetto, anche su Facebook. I funerali non sono ancora stati fissati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000