Venerdì 30 Settembre 2016 | 12:02

ITALIA 5 STELLE

Di Maio: «Vogliamo cambiare l'Italia»

Casaleggio: «Tutte le città sono contendibili. In Emilia-Romagna puntiamo a vincere»

Di Maio: «Vogliamo cambiare l'Italia»

Di Maio a Imola

IMOLA. «Vogliamo non governare l'Italia, ma cambiare l'Italia». Lo afferma Luigi di Maio, vice presidente della Camera del Movimento 5 stelle, arrivato questa mattina a Imola per la convention nazionale dei grillini in corso fino a domani. «Tutti sono buoni a vincere le elezioni - prosegue di Maio - ma il giorno dopo tradiscono sempre il programma che gli è stato dato. Noi vogliamo fare esattamente il contrario». Per prima cosa, aggiunge il parlamentare «vogliamo dire ai cittadini cosa vogliamo fare, spiegare il nostro programma e lo facciamo in eventi come questo». Qui, conclude di Maio, «c'è quella parte dell'Italia che non si accontenta degli slogan». La mattinata si è aperta con una buona affluenza di pubblico (200.000 l'obiettivo fissato per la due giorni). Letteralmente presi d'assalto gli stand dei "portavoce" dei cittadini, vale a dire gli eletti nelle istituzioni. Nella prima parte della giornata i responsabili dei meet up Roberto Fico e Alessandro di Battista incontreranno gli aderenti al Movimento dei territori. Nel pomeriggio, invece, al via gli interventi dal palco tra cui, verso sera, quello di Gianroberto Casaleggio.

Nel giorno in cui un sondaggio dell'istituto Demos registra in crescita il consenso del Movimento 5 stelle, Gianroberto Casaleggio, presente a Imola, suona la carica anche in Emilia Romagna: «Tutte le città sono contendibili. In Emilia-Romagna puntiamo a vincere». Il vice presidente della Camera Luigi di Maio, interpellato dai cronisti sui candidati alle prossime elezioni amministrative di Roma e Bologna, avvisa: «Le novità di queste elezioni sono che noi rispetteremo le regole. Avrete sicuramente un candidato presidente incensurato, un candidato sindaco residente nella città dove si candida e che non sarà un politicante di mestiere. Le regole non si derogano», aggiunge Di Maio, perchè solo così «riusciremo a far diventare la nostra comunità di cittadini diversa dalla politica che ci ha distrutto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000