Lunedì 26 Settembre 2016 | 17:37

FESTA CINQUE STELLE

Attesi a Imola quattrocentomila grillini

Tra i big Grillo, Casaleggio e Dario Fo. Tutto pronto per la kermesse dei pentastellati che domani e domenica invaderanno la città e l'autodromo

 Attesi a Imola quattrocentomila grillini

IMOLA. Beppe Grillo “imperverserà” senza una collocazione specifica all’interno della scaletta, mentre l’intervento di Gianroberto Casaleggio è previsto per sabato sera.

Dopo quattro mesi di organizzazione, il Movimento 5 stelle ha messo a punto le rifiniture della seconda edizione di Italia 5 Stelle, la manifestazione nazionale in programma all’autodromo “Enzo e Dino Ferrari” di Imola questo fine settimana.

E dal palco che sta prendendo forma all’interno del paddock 2 prenderà la parola anche il primo cittadino di Parma Federico Pizzarotti, il grande escluso del Circo massimo, dopo mesi di contrasti con Grillo e Casaleggio, e fra i promotori dell’agorà “fuori programma” di quella prima edizione, dopo la polemica con gli organizzatori legata proprio allo spazio eccessivo concesso per i comizi a discapito del confronto con gli eletti nei gazebo.

«L’obiettivo è quello di doppiare il risultato dello scorso anno e coinvolgere circa 400.000 persone», spiega Massimo Bugani, capogruppo dei grillini in consiglio comunale a Bologna e organizzatore dell’evento.

E «se mercoledì i partiti hanno riportato in vita il finanziamento pubblico ai partiti, il nostro evento è completamente autofinanziato e saranno resi noti tutti i numeri», rivendica il deputato Massimiliano Baroni. Ad oggi sono stati raccolti più di 394.500 euro, con donazioni da parte di oltre 10.500 persone, fra attivisti e sostenitori.

Infine, in riferimento al tema scelto per la kermesse, “M5s al governo”, Bugani fa notare che «qualche cosa è sicuramente cambiata. Molte persone che prima erano diffidenti nei confronti del Movimento adesso ci contattano. Ci impegneremo per vincere non solamente a Roma, quando si voterà, ma anche qui a Bologna e in tutte le altre città, come Milano, che andranno al voto per le amministrative».

Il programma delle due giornate prevede, in linea di massima, «il confronto con gli eletti nella mattinata», nei 14 padiglioni tematici e nei due spazi "Agorà”, «e dal primo pomeriggio interventi dal palco e spettacoli, che coinvolgeranno circa un’ottantina di artisti, fra cui sei comici di caratura nazionale e quattordici cantanti, alcuni dei quali hanno composto brani dedicati alla festa».

L’elenco degli artisti reso noto poco più di tre settimane fa comprende -fra gli altri- il premio Nobel Dario Fo, e i comici Paolo Migone, Dado, Malandrino e Veronica, Leonardo Manera e Flavio Oreglio. Nessuno ha mai confermato, invece, la presenza di Fedez, che ha composto Non sono partito, l’inno della manifestazione al Circo Massimo, e il cui nome era stato annunciato già ad agosto, assieme a quello di Migone.

500 i volontari impegnati, e già tutti esauriti i quasi 500 posti a disposizione nelle aree individuate per le tende e i camper. Il cibo e le bevande che non verranno consumati saranno donati in beneficienza all’associazione “Piazza grande” di Bologna, che aiuta le persone senza fissa dimora.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000