Sabato 03 Dicembre 2016 | 10:38

BASKET

Due tabelloni in frantumi, partita sospesa causa schiacciate

Fra Piacenza e Unieuro si gioca solo per dodici minuti

Due tabelloni in frantumi, partita sospesa causa schiacciate

PIACENZA. E’ durata 12’02” l’attesa sfida tra Bakery Piacenza e Unieuro Forlì. Per la serie “incredibile ma vero”, il match è stato sospeso da Giannecchi di San Marino e Bianchi di Rimini a causa della rottura di due tabelloni. Il primo è stato sostituito, il secondo no perché al vecchio PalaAngiussola in magazzino non ne era presente un altro. Morale: gara dichiarata chiusa sul 27-26 per la Bakery, ma la vittoria non va certo a Piacenza. Sarà il giudice sportivo, con ogni probabilità martedì dopo avere letto il referto degli arbitri, a decidere il da farsi. Le ipotesi sono il proseguimento del match dal momento della sospensione oppure lo 0-20 a tavolino (vittoria per Forlì) visto che le “Doa” federali prevedono la presenza in caso di emergenza di due tabelloni sostitutivi, non solo di uno come in questo caso. Si attende il responso, ma quello che è accaduto supera i limiti dell’immaginazione. L’Unieuro che era partita a razzo (10-20 coi liberi di Vico al 7’) si fa rimontare e superare con la schiacciata su pick and roll di Infante. È il 12’02” e il tabellone esplode. Serviranno 45, minuti per sostituirlo e permettere agli arbitri di ordinare il rientro in campo per il riscaldamento. Non passano neppure 5’ che dalla parte opposta Pignatti va a schiacciare (con appoggio rapidissimo e senza vigore, giurano i compagni) e anche l’altro vetro fa crack. Stupore, Pignatti si scusa, ma ormai il danno è irreparabile. Non esiste un secondo plexiglas da montare e la gara è sospesa. Tutti a casa, tifosi e giocatori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000