Martedì 06 Dicembre 2016 | 16:56

DA FORLIMPOPOLI A BERTINORO

Oltre 2.000 in marcia per chiedere la pace

Successo per la quarta edizione dell'evento. Gonfaloni, sindaci e tanta gente comune

Oltre 2.000 in marcia per chiedere la pace

I sindaci Elisa Deo e Davide Drei

FORLIMPOPOLI. Erano oltre 2mila le persone che, a piedi o in bicicletta, si sono messe in movimento ieri mattina poco prima delle 11 dirette a Bertinoro, per partecipare alla quarta edizione della Marcia per la pace della Romagna. In testa i gonfaloni di Provincia, Comuni e Unione della Romagna forlivese oltre al solito corredo di striscioni, bandiere e cartelli inneggianti - ovviamente - alla fine di tutte le guerre sul pianeta.

La manifestazione, pur con qualche nuvola in agguato, ha potuto godere di un clima splendido e a tratti molto soleggiato, che ha permesso a molti partecipanti di raggiungere in bicicletta da Forlì e Cesena il luogo di ritrovo posto dagli organizzatori del Centro per la pace nella centralissima piazza della cittadina artusiana. Famiglie, tanti bambini e varie personalità hanno arricchito quello che è diventato anche l’ultimo grande evento della Settimana del Buon vivere. «Il suo degno epilogo - sottolinea il sindaco Davide Drei, che ha raggiunto Forlimpopoli in bicicletta con la collega di Galeata, Elisa Deo -. Il Buon vivere è di tutti e la pace è uno dei suoi cardini. Una componente irrinunciabile. Questa domenica è il culmine di una settimana che ha dimostrato come la gente chieda di partecipare ad eventi di qualità. Appuntamenti che, diluendo in parte il programma della manifestazione, potrebbero arricchire anche gran parte dell’anno». «La pace è fondamentale - sottolineano i segretari di Cgil, Cisl e Uil nel corteo verso Bertinoro - e le nostre organizzazioni la difendono ogni giorno».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000