Martedì 27 Settembre 2016 | 05:36

SOLIDARIETA'

Musica in piazza per aiutare il Nepal

Il percussionista Vince Vallicelli ha radunato ben 17 complessi

Musica in piazza per aiutare il Nepal

FORLÌ. Anche Forlì non fa mancare il proprio aiuto al Nepal. Sul palco di piazza Saffi domani sera risuoneranno le note blues, rock, folk, funky e jazz di 17 complessi radunati attorno al noto percussionista Vince Vallicelli, per un concerto di solidarietà per il Paese brutalmente colpito dal terremoto.

A distanza di più di quattro mesi dal terribile sisma che lo scorso 25 aprile ha messo in ginocchio il Paese, tanti musicisti, ma anche associazioni forlivesi, l’artista predappiese Grota - che ha realizzato un’opera come simbolo del concerto - e realtà del mondo culturale locale, si sono uniti dimostrando che il territorio non ha allentato il filo rosso della solidarietà. Così la città, con un grande evento musicale, “risponde” alla chiamata che arriva inevitabile dopo un dramma di queste proporzioni, riassunto proprio nel nome scelto per l’occasione “Kathmandu chiama Forlì”. «Ottomila vittime, città e villaggi rasi al suolo, tante famiglie distrutte» ricorda un rappresentante di “T-erre Faenza, turismo responsabile”, Pierangelo Fabbri, forlivese che in quei giorni si trovava proprio in viaggio in Nepal. «E’ stata una fortissima esperienza umana. Ho visto la distruzione coi miei occhi, ma ho anche conosciuto dove può arrivare la solidarietà umana». E’ stato proprio Fabbri, nelle frenetiche giornate sul posto, a tessere i rapporti con la Ong internazionale “Bungamati”, alla quale saranno indirizzati i proventi raccolti tramite offerta; Bungamati è proprio il nome di una cittadella completamente rasa al suolo dalle violente scosse e ora in fase di ricostruzione. Si esibiranno per la causa complessi forlivesi come gli “Arancia meccanica”, gli “Icarock” con Pasquale Venditto, che avrà anche il compito di presentare la serata; Claudio Molinari band e vari artisti del panorama bolognese e modenese del mondo blues e jazz, nel quale gravita lo stesso Vallicelli. Il via alle 19, ma già stasera sarà possibile avvicinarsi al Nepal con l’aperitivo sempre per raccolta fondi organizzato al Cambio Logico di corso Diaz.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000