Lunedì 05 Dicembre 2016 | 03:26

TURISTI ALL'OSPEDALE

Cibo, undici intossicati in hotel

Notte movimentata per tre gruppi di turisti ospiti di un albergo di Marina centro. Scattati i controlli dell'Ausl

Cibo, undici intossicati in hotel

RIMINI. Saranno gli esami dei campioni di cibo già prelevati dal personale del servizio di Igiene pubblica dell'azienda Ausl, a stabilire con assoluta certezza la causa della presunta intossicazione alimentare di cui sono rimasti vittima, nella notte...

RIMINI. Saranno gli esami dei campioni di cibo già prelevati dal personale del servizio di Igiene pubblica dell’azienda Ausl, a stabilire con assoluta certezza la causa della presunta intossicazione alimentare di cui sono rimasti vittima, nella notte tra domenica e lunedì, una dozzina di clienti di un albergo di Marina centro. Mal di pancia, dissenteria, vomito e in un caso, uno stato febbrile importante, sembrano comunque lasciare poco margine ad altre interpretazioni.

Lo stato di massima agitazione nell’hotel, un tre stelle fino all’altra sera mai al centro di simili incidenti, è scattato un paio d’ore dopo la cena quando, uno dopo l’altro, in rapida successione, gli undici clienti si sono sentiti male. Che si trattasse di una cosa “particolare” si è capito subito. Gli “addolorati” facevano parte di tre compagnie distinte che in comune avevano diviso nell’arco dell’intera giornata solo la sala da pranzo. Il moltiplicarsi dei casi ha spinto la direzione a chiamare la guardia medica che in tre casi ha ritenuto giusto suggerire un passaggio al pronto soccorso. Cosa prontamente fatta dagli interessati, mentre il dottore ha continuato a “stabilizzare” nelle rispettive stanze i pazienti con sintomatologia meno cruenta. Hotel, comunque, dove ha fatto ritorno un paio dopo flebo ed esami vari anche il terzetto invitato a presentarsi al pronto soccorso. A testimonianza che se di intossicazione alimentare si è trattata, non sarebbe stata di particolare gravità.

Ciò non toglie che la macchina dei controlli che, come da protocollo, è stata attivata con l’immediata segnalazione all’Igiene pubblica dell’Azienda Usl che, ieri mattina, ha provveduto a mandare proprio personale per eseguire il controllo di cucina, frigoriferi e la campionatura di tutti gli ingredienti e i cibi somministrati a tutti gli avventori. Gli esiti degli esami sono attesi nei prossimi giorni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000