Sabato 01 Ottobre 2016 | 06:53

CASO PELLEGRINI

Sospeso il direttore della Polisportiva Riccione

Stefano Maestri aveva attaccato la campionessa di nuoto su Facebook

Sospeso il direttore della Polisportiva Riccione

RICCIONE. «Maestri è stato sospeso, per il momento a tempo indeterminato, poi il direttivo deciderà se prendere ulteriori provvedimenti». Non usa giri di parole il presidente della Polisportiva comunale, Giuseppe Solfrini, che ieri mattina ha adottato...

RICCIONE. «Maestri è stato sospeso, per il momento a tempo indeterminato, poi il direttivo deciderà se prendere ulteriori provvedimenti». Non usa giri di parole il presidente della Polisportiva comunale, Giuseppe Solfrini, che ieri mattina ha adottato questo provvedimento, «arrivato dal sottoscritto», precisa, aggiungendo che «il sindaco Renata Tosi, come da lei richiesto, è stata informata già questa mattina (ieri, ndr) su tutto quanto era accaduto e stava accadendo: ha approvato la decisione che io ho preso in totale autonomia».

Ricordiamo che il provvedimento nei confronti del direttore della Polisportiva, Stefano Maestri, è arrivato dopo che quest’ultimo nei giorni scorsi aveva fatto un’uscita su Facebook contro Federica Pellegrini, la quale si era sentita male e si era lamentata per l’acqua troppo calda della piscina di Verona.

«La Pellegrini si sente svenire perché è costretta a nuotare con l’acqua a 30 gradi», aveva scritto, «se vai a lavorare in una cucina di albergo o ristorante ti prepari meglio per Kazan». Un’uscita che ha scatenato una valanga di polemiche e l’intervento del Comune che ha chiesto scusa alla nuotatrice: scuse subito accettate.

In una nota, Solfrini ieri ha quindi parlato di «gravi e inopportune frasi», precisando che «la Polisportiva si dissocia completamente e sottolinea la stima per l’atleta».

Per questo Maestri «è stato sospeso dagli incarichi di direttore della Polisportiva comunale Riccione e di direttore dello Stadio del nuoto di Riccione». Non solo: «La decisione è già stata comunicata all’amministrazione comunale in qualità di proprietaria dell’impianto sportivo».

E il caso sarà portato anche oggi alle 19, al consiglio direttivo della Polisportiva che «è sovrano», spiega Solfrini, il quale non esclude che possano essere presi ulteriori provvedimenti: un verdetto finale che vedrà di certo «la decisione sulla durata della sospensione: al momento non c’è una data di rientro per Maestri». Sul fatto che possa essere inasprito il provvedimento però c’è da segnalare un aspetto che potrebbe non risultare secondario: buona parte del consiglio direttivo della Polisportiva ha messo il mi piace e commentato positivamente il post di Maestri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000