Giovedì 29 Settembre 2016 | 10:25

ARRESTATO DIPENDENTE "INFEDELE"

Ruba 270 bottiglie di vino

Un 50enne forlivese assunto alle Cantine del "Gruppo Cevico" scoperto dai carabinieri dopo la denuncia dei responsabili dell'azienda

Ruba 270 bottiglie di vino

FORLÌ. Dipendente rubava bottiglie di vino dalle Cantine del “Gruppo Cevico”. Quando lo hanno bloccato i Carabinieri, appena fuori dall’azienda, aveva nell’auto 150 bottiglie di varie marche, mentre nella sua abitazione sono state rinvenute altre 120 bottiglie. Un bottino di circa 2mila euro, ora restituito agli aventi diritto. Un 50enne forlivese è stato arrestato dai Carabinieri della stazione del Ronco per furto aggravato. Gli sono stati concessi gli arresti domiciliari e ieri l’arresto è stato convalidato mentre l’avvocato dell’uomo ha chiesto i termini a difesa e quindi il processo sarà celebrato il 27 gennaio.

A denunciare gli ammanchi di numerose bottiglie di vino erano stati proprio i responsabili del “Gruppo Cevico”, Cantina che ha sede in via Vassura a Forlì, i quali avevano segnalato il tutto ai Carabinieri. L’indagine dei militari ha permesso di puntare i sospetti sul dipendente 50enne. Nei giorni scorsi la pattuglia dei Carabinieri ha fermato l’auto del lavoratore “infedele”. All’interno del mezzo sono state ritrovati cartoni contenenti 150 bottiglie di vino di varie marche. Alla richiesta di chiarimenti, l’uomo non ha saputo dare spiegazioni e si è chiuso nel silenzio. E’ scattata anche una perquisizione domiciliare che ha portato a scoprire altre 120 bottiglie di vino, anch’esse rubate in precedenza sul posto di lavoro.

Ora le indagini dei Carabinieri devono stabilire da quanto tempo l’uomo aveva iniziato questo “traffico illegale” di bottiglie di vino e a chi fossero dirette quelle bottiglie che avrebbero fruttato - solo per quelle recuperate - circa 2mila euro.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000