Sabato 10 Dicembre 2016 | 06:03

DRAMMA DELLA STRADA

Incidente in bici, è morto il 14enne

Il ragazzino era caduto dopo essere stato urtato da un autocarro martedì 9 dicembre tra le vie Pigafetta e Castel Latino a Vecchiazzano

Incidente in bici, è morto il 14enne

FORLÌ. E’ morto ieri mattina all’ospedale “Bufalini” di Cesena. Emmanuel Chimaobi Okafor, il 14enne finito con la bici contro un autocarro a Vecchiazzano lo scorso 9 dicembre, non è riuscito a superare i traumi riportati nell’incidente. La morte è stata decretata intorno alle 11.30, lasciando sgomenta la famiglia che ha sperato fino alla fine in un miracolo che gli potesse salvare la vita.

 

Il ragazzino era stato vittima di un incidente stradale poco prima delle 7 di quel maledetto martedì, mentre, all’incrocio tra le vie Castel Latino e Pigafetta, in bici stava andando a scuola. Proprio in via Pigafetta lo sfortunato 14enne viveva con la famiglia.

Fatali i traumi riportati nella caduta dalla bici, oltre all’impatto con l’autocarro. Emmanuel, nazionalistà nigeriana, quella mattina era in sella alla sua mountain bike.

Il giovane aveva lasciato la casa della famiglia nella strada nei pressi del polisportivo, per poi immettersi in via Castel Latino girando subito a sinistra. Manovra che, proprio per la pericolosità di quel punto, è vietata. In quel momento, purtroppo, sopraggiungeva sul posto un autocarro che, pur evitando il frontale, non ha potuto evitare di colpire il ragazzo con la fiancata facendolo cadere sull’asfalto dove ha pesantemente battuto il capo. Proprio quel trauma è risultato subito molto grave. Portato al vicino ospedale “Morgagni-Pierantoni” una volta stabilizzato era stato trasferito al “Bufalini”, più attrezzato per questi traumi. Sul posto la Municipale per i rilievi di legge. Per otto giorni le speranze si sono intrecciate con i pensieri più cupi in quel reparto di Rianimazione dell’ospedale cesenate dove Emmanuel Chimaobi Okafor ha lottato per la vita. Il suo giovane corpo, però, alla fine ha dovuto cedere alle ferite riportate in quella mattina in cui le luci del giorno stavano prendendo il sopravvento sulla notte. Ieri la tragica notizia che nessuno avrebbe voluto avere. Il 14enne ha perso la sua battaglia più grande.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000