Sabato 01 Ottobre 2016 | 00:00

Più letti oggi

ROCCA SAN CASCIANO

La sfilata delle "sindache"

In passerella le prime cittadine di Rocca San Casciano, Tredozio e Galeata

La sfilata delle "sindache"

ROCCA SAN CASCIANO. Applausi per i tre sindaci che prendono parte ad una sfilata di moda. All’interno dei martedì dedicati ai “Mercatini delle meraviglie” in piazza Garibaldi, “Fabbri boutique” ha organizzato una sfilata di moda a cui hanno preso parte tre fasce tricolori forlivesi: Simona Vietina di Tredozio, Elisa Deo di Galeata, e Rosaria Tassinari, che faceva gli onori di casa. Le tre hanno affiancato una ventina di ragazze locali, mettendosi in gioco con simpatia, per promuovere i rispettivi territori. L’impegno, poco istituzionale, è stato deciso nel quadro della volontà di dare ancora maggior risonanza all’evento e alla promozione del paese e più in generale dell’Appennino. Visibilmente emozionate e un po’ rigide sotto gli occhi di centinaia di persone (in un ruolo diverso da quello solito di un amministratore che presenta un progetto o partecipa ad una manifestazione facendo soprattutto sentire la propria voce) le tre personalità locali hanno sfilato con ironia e classe, aprendo e chiudendo la sfilata che è durata circa un’ora. L’appuntamento era organizzato da Comune, Pro Loco e commercianti locali, mentre la sfilata è stata presentata da Costanza Legni e preparata da un gruppo di donne del paese, sotto la regia di Marcella Bandinelli. «All’inizio ero titubante - spiega Tassinari - ma poi mi sono convinta e sono felice di aver non solo appoggiato l’iniziativa, ma anche di aver invitato le altre colleghe sindaco. Si è trattato di partecipare alla manifestazione insieme alle ragazze del mio paese e anche le colleghe sindaco hanno accettato con autoironia e con un tocco di leggerezza una manifestazione divertente, finalizzata alla valorizzazione della bellezza dei nostri territori». «Ho partecipato volentieri - sottolinea la Deo - perché alla fine era una cosa ironica ed è stata una bella serata. La piazza era piena ed è stata l’occasione di contribuire a promuovere il territorio». «E’ stato imbarazzante - conclude la Vietina - ma per Tredozio questo e altro. Non credo di essere adatta né fisicamente né come personalità, ma era un’occasione per promuovere il nostro territorio e per mantenere buone relazioni con i Comuni vicini». Oltre al tema centrale della serata, si sono svolti anche diversi gli eventi collaterali, fra cui la rassegna di presentazione di libri, l’intrattenimento musicale del chitarrista Moreno Lombardi e il “Baratto delle Meraviglie”, le visite guidate gratuite “Conosciamo Rocca: itinerari e visite turistiche”, a cura di Francesco Cappelli, e la mostra di foto e documenti “A Cent’anni dall’inizio della Prima Guerra Mondiale” nella chiesa dei frati, a cura di Foscolo Lombardi.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000