Mercoledì 07 Dicembre 2016 | 23:15

LA TRAGEDIA

Cade in Vespa e muore a 51 anni

Antonio Miretta, di Forlimpopoli, stava andando in palestra ma si è scontrato con un'auto

Cade in Vespa e muore a 51 anni

FORLÌ. E’ morto cadendo dalla Vespa mentre andava in palestra. Tragedia ieri pomeriggio alle 18 per Angelo Miretta, 51enne di Forlimpopoli che ha perso la vita in via Pandolfa. L’uomo stava percorrendo la strada dal Foro Boario verso via Bertini, da dove avrebbe raggiunto una palestra.

 

Dalla parte opposta stava sopraggiungendo un’auto che si è fermata nella carreggiata per svoltare verso la bottega di un lattoniere, pare senza invadere però la corsia opposta. Per cause ancora al vaglio della Polizia stradale, Miretta, che guidava una Vespa Gts 300 ha perso il controllo, forse a causa di una frenata causata dalla borsa stessa finita su una leva (ma è solo una delle ipotesi formulate). Rimane il fatto che la Vespa è finita sotto un furgoncino parcheggiato a lato strada, mentre lo sfortunato 51enne è andato contro l’auto che stava per svoltare. Un urto molto violento. Immediata la richiesta di soccorso al 118. Sul posto un’ambulanza di Romagna Soccorso e la medicalizzata. Inutili però i tentativi di rianimare l’uomo, che è morto pochi minuti dopo. In precedenza alle 14.20, un altro grave incidente si è verificato in via Firenze, all’incrocio con via del Guado. Una ragazza bielorussa è stata travolta da un camion che come lei, stava immettendosi su via Firenze. La giovane, in bici, è stata agganciata dal mezzo pesante e trascinata sotto le ruote. La vittima ha riportato gravissime ferite da schiacciamento, tanto che le ambulanze del 118 l’hanno subito portata con la massima urgenza all’ospedale “Morgagni Pierantoni” dove la 20enne è stata sottoposta ad una delicata operazione per salvarle la vita.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000