IL CASO

Lavoratori cinesi stipati nell'azienda in condizioni igieniche precarie

Denunciata la titolare

Lavoratori cinesi stipati nell'azienda in condizioni igieniche precarie

Lavoratori cinesi stipati a decine in condizioni igieniche precarie con giacigli ricavati in spazi piccoli e angusti. Altrettanto precarie le condizioni dei bagni e della cucina. queste le situazioni riscontrate da Ufficio Immigrazione della Questura, Volanti e Polizia scientifica all’interno del fabbricato a due piani che ospita la ditta “Giovanni Confezioni”, in via Malpighi a Forlì, la cui titolare Zheng Haiping, 33enne, è stata denunciata per i reati di favoreggiamento alla permanenza sul territorio nazionale di clandestini e sanzionato di 3mila euro per aver omesso di effettuare la dichiarazione di ospitalità per nove cittadini cinesi.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 2500

Ti potrebbero interessare

Corriere Romagna (©) - 2017